"Lungo le antiche sponde": a Ravarino un omaggio a Rossini

La XX edizione della rassegna LUNGO LE ANTICHE SPONDE inauguerà martedì, 26 giugno 2018 - ore 21 presso VILLA BONASI-BENUCCI (sede della Comunità La Lucciola), a Stuffione di Ravarino (Via Giliberti, 1013). La rassegna, inserita nel cartellone di Armoniosamente, è organizzata dalle Associazioni Amici dell'Organo "Johann Sebastian Bach" e "Cantieri d'Arte", con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Regione Emilia Romagna, del Comune di Ravarino e con il patrocinio della Provincia di Modena. Davide Burani è direttore artistico e fondatore della rassegna; fondata nel 1998 aveva preso il via proprio dal Comune di Ravarino e da un concerto tenutosi nella stessa Villa Bonasi Benucci.

Il concerto di inaugurazione vedrà la partecipazione del quartetto SINE CONFINE (nella foto), un quartetto particolare, formato da due violini (Joseph Cardas e Sophie Chang), violoncello (Sebastiano Severi) e contrabbasso (Luca Bandini). I musicisti si cimenteranno in un programma dedicato a Gioacchino Rossini, nel 150emo anniversario della morte, dal titolo ROSSINI FOREVER.

Questo il programma: Gioacchino Rossini (Sonata a quattro n.1 in Sol magg.); Giovan Battista Cirri ( Concerto per violoncello in re magg. Op. XIV n.3), ancora Rossini con il Duetto in Re magg. per violoncello e contrabbasso; Johan Halvorsen (Passacaglia per violino e violoncello), di nuovo Rossini con la Sonata a quattro N°6 in Re magg, nei movimenti di Allegro spiritoso, Andante assai, Allegro ‘La Tempesta’.

Sophie Chang, primo violino,vincitrice di numerosi premi in concorsi nazionali in Francia, ha ottenuto il diploma con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio Nazionale di Marsiglia sotto la guida di Pierre Hommage e di Philip Bride perfezionandosi successivamente alla Musikhochschule di Basilea ottenendo nel 2005 il Konzert Diplom nella classe del Maestro Raphäel Oleg. Collabora con diverse orchestre all’estero come in Italia con diversi direttori. Józek Cardas, secondo violino, dopo gli studi ad Indiana University con F. Gulli e H. Kowalski ed all’Insitute of Chamber Music di Milwaukee con il Fine Arts Quartet, sviluppa la sua attività verso le tante direzioni ispirate dalla sua curiosità musicale: il quartetto d’archi come membro del Christopher Quartet, l’insegnamento del violino all’University of Wisconsin Milwaukee, l’orchestra negli Stati Uniti con la Dallas Opera e la Milwaukee Ballet, in Inghilterra con la Hallè Orchestra, la BBC Philharmonic, la Royal Liverpool Philharmonic e la London City Ballet.

Sebastiano Severi, violoncello, nato a Cesena, ha intrapreso gli studi musicali all’età di sette anni con il Maestro Lionello Godoli, proseguendo poi in Inghilterra con Sharon McKinley. Nel 1995 gli è stato assegnato il Primo Premio al Concorso “Dino Caravita”. Nel 1997 ha conseguito il Diploma di Violoncellista alla Regia Accademia Filarmonica di Bologna, diventandone Accademico. Si esibisce in numerosi complessi da camera spaziando dal repertorio barocco alla musica del Novecento. Attualmente è primo violoncello dell’Orchestra “Bruno Maderna” di Forlì e dell’Orchestra Filarmonica “G.Rossini” di Pesaro, e dal 2013 è docente di violoncello al Liceo Musicale di Forlì. Suona un violoncello Custode Marcucci anno 1897, detto “Nerone”.

Luca Bandini, contrabbasso, si è diplomato in contrabbasso nel 2002 al Conservatorio “B. Maderna” di Cesena sotto la guida del Maestro Giovanni Valgimigli. Nel 2004 è secondo al concorso di esecuzione “D. Caravita” e vincitore a Fermo nel progetto “I. Billè” dove ha eseguito il concerto per contrabbasso e orchestra di K. Dittersdorf. Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.

In caso di maltempo l'evento sarà spostato presso Villa Castelcrescente, a Rami di Ravarino. Come tutti i concerti della rassegna, l'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Musica, il nuovo anno degli Amici del Jazz inaugura con un concerto del Marcello Molinari Quartet

    • 18 gennaio 2020
    • Abate Road
  • Modena City Ramblers, parte dallo Storchi il "Riaccolti in Teatro Tour"

    • 18 gennaio 2020
    • Teatro Storchi
  • "A saucerful of secret songs", i Big One in concerto a Modena

    • solo oggi
    • 16 gennaio 2020
    • Teatro Storchi

I più visti

  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • "Il Presepe del vicino", compie dieci anni la mostra di presepi e diorami di Modena

    • Gratis
    • dal 8 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Il Presepe del Vicino
  • "Keine Papiere. Senza le carte di identità", in mostra la street art che diventa impegno sociale

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Biblioteca Poletti
  • Un nome, un destino: inaugura a Palazzo dei Musei la mostra "Nomen Omen"

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Palazzo dei Musei
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento