Modena 29 Settembre, da Vecchioni e Leali: i big della musica italiana in Piazza Grande

Da Fausto Leali all’emergente Diodato, dai Camaleonti al cantautore “off” Paolo Benvegnù. E, ancora, Roberto Vecchioni e altri big e musicisti, storici e giovani, in una serata dedicata alle donne e a come le canta e le ha cantate la musica italiana, attraverso le voci di interpreti maschili. Si intitola “Gli uomini cantano le donne” la sesta edizione di “Modena 29 settembre”, che celebra l’incontro felice della città con la musica da quando, come ha affermato Renzo Arbore, è stata la capitale del beat italiano.

Sul palco in piazza Grande a Modena lunedì 29 settembre alle 20.30 per il concerto gratuito ci saranno tanti artisti della canzone italiana, in un mix di generazioni e sensibilità, a eseguire canzoni degli ultimi decenni che contengono nel titolo un nome di donna, seguendo il filo di un immaginario letterario e musicale dalle radici profonde che ha interpretato i mutamenti della società.

Nella sesta edizione di “Modena 29 settembre” saliranno sul palco Paolo Benvegnù, i Camaleonti, Nicolò Carnesi, Diodato, Fausto Leali, Marco Ligabue, Le Mura di Mos, Ologramma, Mario Tessuto e Roberto Vecchioni. Gli artisti proporranno al pubblico brani noti e canzoni proprie che celebrano le donne, tema dell’evento intitolato, appunto, “Gli uomini cantano le donne”. E nel finale saliranno tutti insieme sul palco per “L’ora dell’amore”, un classico dei Camaleonti. Lo storico gruppo beat farà a sua volta risuonare la piazza con “Viso d’Angelo”, “Io per lei” e “Eternità”. Torna a Modena per il 29 settembre anche un big della musica italiana, Roberto Vecchioni, che canterà “Ninni”, “Celia de la Serna”, “Chiamami ancora amore” e “Luci a San Siro”, mentre un altro grande della scena musicale nazionale, Fausto Leali, proporrà “Deborah”, “Io amo”, “Mi Manchi” e “A chi”. Nel programma musicale della serata, che sarà condotta dal giornalista Leo Turrini e vedrà anche la partecipazione dell’attrice Lella Costa protagonista di interventi “sul tema”, si alterneranno sul palco l’Orchestra Ologramma, i giovani carpigiani Le Mura di Mos, Marco Ligabue, Nicolò Carnesi, Mario Tessuto, Diodato, Fausto Leali, Roberto Vecchioni, i Rats, Paolo Benvegnù e i Camaleonti.

L’appuntamento è organizzato dal Comune di Modena con il sostegno di Gruppo Hera e Fondazione Cassa di risparmio di Modena, e con la collaborazione artistica di Riccardo Benini e dell’associazione culturale Stoff. Sono 800 i posti a sedere disponibili; vi si accederà liberamente, fino ad esaurimento, a partire dalle 19.45 entrando nell’area dal lato del Duomo. Alla pedana a disposizione dei diversamente abili si accederà invece dal portico del Municipio, zona Caffè Concerto. Garantiranno inoltre la loro presenza in piazza i volontari della Croce Blu e della Protezione Civile.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Grandezze & Meraviglie, fino a dicembre tanti appuntamenti con il Festival Musicale Estense

    • dal 28 agosto al 22 dicembre 2019
  • "Gospel sotto la stella", concerto benefico in Santa Caterina

    • 15 dicembre 2019
    • Chiesa di Santa Caterina
  • All'Auditorium Enzo Ferrari di Maranello la quinta edizione del concerto di Natale

    • solo oggi
    • Gratis
    • 8 dicembre 2019
    • Auditorium Enzo Ferrari

I più visti

  • McCurry, 70 immagini scattate in ogni angolo del mondo dedicate alla passione per la lettura

    • dal 13 settembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Palazzo dei Musei, Sala Mostre e Gallerie Estensi
  • Parva Naturalia, in Piazza Grande il tradizionale mercatino d’un tempo con le strenne di Natale

    • Gratis
    • dal 7 al 23 dicembre 2019
    • Piazza Grande Modena
  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • Il Capodanno 2020 in Piazza Roma diventa “La Notte della Taranta"

    • Gratis
    • 31 dicembre 2019
    • Piazza Roma
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento