rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Eventi Corso Canalgrande, 103

Parigi, insieme ad altre città italiane, mette in mostra le opere della Galleria Civica modenese

Opere dalle Collezioni della Galleria modenese di Palazzo Santa Margherita sono attualmente esposte in rassegne e musei a Parigi, Rimini, Forlì, Foligno e Reggio Emilia

Dalla fotodinamica “Salutando” del 1911 di Anton Giulio Bragaglia, prima a New York e ora a Parigi, ai disegni di Ferrazzi dedicati a Piero della Francesca, ora in mostra a Forlì nell’esposizione dedicata al grande pittore rinascimentale; dai 17 disegni di importanti autori prestati a Rimini per la Biennale del Disegno, a uno scatto di Walker Evans del 1936 a Reggio Emilia per il Festiva Fotografia Europea.

Oltre alle mostre che a palazzo Santa Margherita ne valorizzano il patrimonio, per le opere delle Collezioni di disegno e di fotografia della Galleria Civica di Modena, come testimoniano i prestiti in atto, sono continue le richieste provenienti da musei ed enti privati per arricchire il percorso di esposizioni temporanee.

Nel 2014, la famosa “fotodinamica” “Salutando” (1911 - later print) di Anton Giulio Bragaglia era stata esposta al Guggenheim di New York nella rassegna, che celebrava il centenario del Futurismo. Ora, e fino al 17 luglio, la stessa opera si troverà a Parigi al Muséè d'Art Moderne de la Ville de Paris nella mostra “La Boîte de Pandore, une autre photographies par Jan Dibbets”, che ripercorre la storia della fotografia dalla sua invenzione ai giorni nostri secondo gli occhi dall'artista concettuale Jan Dibbets (www.mam.paris.fr).

Altre opere della ‘Civica’ sono protagoniste in diverse esposizioni in Italia. È il caso dei nove disegni di Ferruccio Ferrazzi provenienti da “Album dall'antico” (1914-1955), dedicati all'opera di Piero Della Francesca, presenti fino al 26 giugno, ai Musei di San Domenico a Forlì, in occasione della rassegna “Piero Della Francesca. Indagine su un mito”, organizzata da Fondazione Cassa di risparmio e Comune di Forlì, che propone il confronto di artisti, critici e storici dell'arte con il maestro di Sansepolcro in cinque secoli di storia (www.mostrefondazioneforli.it).

Infine, a fotografia di Walker Evans “Penny Picture Display, Savannah” (1936) sarà fino al 10 luglio a Palazzo Magnani a Reggio Emilia nella mostra “Walker Evans. Italia” a cura di Laura Gasparini, nell'ambito del Festival Fotografia Europea 2016 (www.fotografiaeuropea.it), in cui si evidenzia l’influenza che Evans ha avuto sui fotografi italiani dal punto di vista formale e compositivo, nell’accuratezza dell’inquadratura e nella ricerca di equilibrio tra documentazione e interpretazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parigi, insieme ad altre città italiane, mette in mostra le opere della Galleria Civica modenese

ModenaToday è in caricamento