Musei Civici, mostre e laboratori per il weekend prenatalizio

Weekend prenatalizio, sabato 21 e domenica 22 dicembre, ai Musei civici di Modena a Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino. Al terzo piano, oltre le collezioni, nelle sale espositive si può visitare gratuitamente la nuova mostra “Mezzo secolo nell'arte. Opere dalla raccolta Giorgio Giusti”, mentre l’atmosfera delle feste si diffonde nella allegria data dalla presenza di bambini e bambine, per i quali i Musei e il laboratorio didattico Dida hanno predisposto una serie di attività tra creatività e gioco.

Sabato 21 dicembre alle 15 al Dida, a pianoterra di Palazzo dei Musei si svolge "Per un caldo Natale...", laboratorio sul feltro per creare con fantasia morbidi regali. L’attività è pensata come particolarmente adatta per chi ha dai 7 ai 12 anni di età. Partecipare costa 8 euro a bambino, e occorre la prenotazione al numero di telefono 059 2033121 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

Sabato 21 e domenica 22 dicembre dalle 16 alle 19, in questo caso a ingresso libero e gratuito e senza prenotazione, nelle sale espositive dei Musei civici al terzo piano si andrà "A caccia delle feste". Si potrà cioè partecipare a giochi natalizi per bambini e famiglie che avranno come tema le collezioni esposte al museo e prevedono un premio natalizio per tutti i partecipanti ai giochi.

Il gioco si ripeterà nelle sale dei Musei, con le stesse modalità e orari, nel periodo delle festività di fine anno a partire dal giorno di Natale, mercoledì 25 dicembre, quindi per Santo Stefano, giovedì 26 dicembre, nel weekend di sabato 28 e domenica 29 dicembre, e infine sabato 4, domenica 5, e lunedì 6 gennaio 2020 nel giorno dell’Epifania.

Sempre visitabili gratuitamente, negli orari di apertura dei Musei, la mostra “Storie d’Egitto” e quella recentemente inaugurata “Mezzo secolo d’arte” che espone opere, parte donate e parte in comodato ai Musei con altre che restano di sua proprietà, della raccolta d’arte contemporanea di Giorgio Giusti, con autori da Schifano e Beuys, ai modenesi Franco Vaccari, Wainer Vaccari e Franco Guerzoni, passando per tanti altri protagonisti.

I Musei civici di Modena a Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino saranno aperti anche a Natale e Santo Stefano e il primo dell’anno e l’Epifania. Chiuderanno, invece, nei pomeriggi di martedì 24 e 31 dicembre. Questi gli orari di visita, come sempre a ingresso gratuito, nei giorni delle festività natalizie e di fine e inizio anno: sabato 21 e domenica 22 dicembre 10-13 e 16-19; lunedì 23 chiuso; martedì 24 dicembre, la vigilia, aperto dalle 9 alle 12; mercoledì 25 dicembre giorno di Natale dalle 16 alle 19; giovedì 26, Santo Stefano 10-13 e 16-19, venerdì 27 dalle 10 alle 13; sabato 27 e domenica 28 dicembre 10-13 e 16-19; lunedì 30 dicembre chiuso; martedì 31 dicembre dalle 9 alle 12, mercoledì 1 gennaio dalle 16 alle 19, giovedì 2 e venerdì 3 gennaio dalle 10 alle 13; sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 gennaio, giorno dell’Epifania, Musei civici aperti dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. La Gipsoteca Graziosi sarà visitabile su richiesta negli orari dei Musei civici rivolgendosi all'infopoint di pianoterra.

Per ulteriori informazioni, tel. 059 2033101; oppure online sul sito dei muesi civici, sui social facebook e instagram “museicivicimodena". 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Il Carnevale vien di notte, a Formigine i carri sfilano (anche) al calar del sole

    • da domani
    • Gratis
    • dal 20 al 25 febbraio 2020
    • Centro Storico
  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "9 Gennaio 1950- 9 Gennaio 2020: la memoria della città", in mostra ad AGO

    • dal 9 gennaio al 8 marzo 2020
    • AGO Modena Fabbriche Culturali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento