Mostre: "Baldazzini tra le Nuvole" al Castello di Sestola

Dal 5 luglio al 31 agosto 2014 il Castello di Sestola ospita una mostra dedicata a Roberto Baldazzini. Dipinti, tavole a fumetti, litografie e stampe Il segno di Baldazzini, unico e inconfondibile, dal vago sapore liberty, ma dotato di una modernità assoluta, si è espresso attraverso il fumetto, l’illustrazione, la pittura, le installazioni tridimensionali ed il design. Proprio con quest’ultimo le sue opere, eco della Pop Art newyorkese, entrano in perfetta sintonia esaltandone forme e originalità.

La rappresentazione dell’erotismo, scivola sulle curve delle sensuali pin-up e oltrepassa i confini della carnalità attraverso il suo tratto pulito e impeccabile, fregiato da una sottile ironia. Nell’ultimo periodo esplorando nuovi fronti della narrazione, Roberto Baldazzini si è soffermato sui profili contorti e immaginari degli alberi, che ha realizzato sia in forma pittorica che scultorea (ferro e legno).
Alberi che narrano di un paesaggio interiore, figure oniriche ritagliate e abbandonate sul bianco puro della neve. Alberi come capelli che si intrecciano, lontani da quell'immagine erotica a cui Baldazzini ci ha abituato, ma non meno sensuali nella loro silenziosa maestosità.

Alberi che ritroviamo ne L’inverno di Diego, graphic novel edita da The Box Edizioni, 2013, ambientata nei boschi dell’Emilia ai tempi delle lotte partigiane. Il protagonista, il giovane Diego Varruti, deve scegliere da che parte stare: combattere a fianco dei nazisti insieme al padre gerarca fascista, oppure battersi con i suoi compagni partigiani per una nuova Italia, libera e democratica.
L'inverno di Diego è una grande storia d'amore e di formazione; la storia di un rito di passaggio, che cambierà per sempre una generazione inesperta alla vita come alla morte.
 
Roberto Baldazzini nasce a Vignola nel 1958, dove tuttora vive e lavora. Nel 1982 pubblica la sua prima storia a fumetti sulla rivista “Orient Express”.

Si impone con un segno originale e le sue graphic novels vengono tradotte e pubblicate in Europa, negli Stati Uniti ed in Sudamerica.
Dal 1995 al 2009 collabora con la rivista “Blue”, per la quale crea Ginger&Rogers, Casa Howhard, Chiara Rosenberg, Aura, Beba.
Nel 1997 firma un’importante campagna pubblicitaria per la Tim. In Francia collabora con gli editori Dynamite, Delcourt e Dargaud;
per quest’ultimo lavora alla serie Des Dieux et Des Hommes, su testi di Jean-Pierre Dionnet.

Ad oggi è considerato uno dei disegnatori fetish più importanti del mondo; amato da Sottsass, da Moebius e da Nanni Balestrini,
Baldazzini ha ampliato le sue esperienze artistiche spaziando dalla pittura (con diverse personali in Italia - fra le quali spicca la Biennale di Venezia del 2011 - in Francia e negli USA) alle elaborazioni digitali del segno e della fotografia.

Completano l'allestimento della mostra alcuni pezzi di arredamento di Claudio Fregni, collezionista (347-9798624)
e due oggetti di eco-design del designer Agostino Okon (3291388273), Studio Trisegno. 

Palazzina del Comandante - Castello di Sestola -Sestola (MO)
Apertura: tutti i giorni, da lunedì a domenica: 10.00/12.00 – 16.00/19.00

Programma e appuntamenti:

Sabato 5 luglio, Palazzina del Comandante Ore 17.00 apertura delle mostre.
 
Giovedì 17 luglio, Sala Vecchia Osteria ore 17.30:
presentazione del libro a fumetti “L'inverno di Diego”.
Giuliano Zanaglia dell'Istituto Storico di Modena dialoga con l'autore sui temi della resistenza. 
Nelle Sale del Comandante al termine della presentazione del libro, l’autore accompagnerà gli ospiti alla propria personale “Baldazzini tra le nuvole”, mostra di dipinti, tavole a fumetti, litografie e stampe: inaugurazione ufficiale della sua mostra.

Sabato 2 agosto, ore 17.30, Piazza del Castello:
momento di pittura dal vero con Roberto Baldazzini, accompagnato dalla chitarra di Carlo Giugni.
 
Si ringraziano Claudia Raviola, Mara Tagliazucchi e Monica Varroni
Per un contatto con Roberto Baldazzini:
telefono 338 2418426 – email: info@baldazzini.it - sito internet: www.baldazzini.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Mostre. Storie di maghette, calciatori e robottoni al Museo della Figurina

    • dal 12 settembre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo della Figurina
  • Arnaldo Pomodoro, le opere di uno dei più grandi scultori contemporanei in esposizione a Soliera

    • Gratis
    • dal 17 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Castello Campori
  • Pavullo, tre mesi di concerti con la rassegna "Musica a Palazzo"

    • Gratis
    • dal 12 settembre al 12 dicembre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento