Motorini, biciclette e cellulari: gli oggetti smarriti a Sassuolo vanno all'asta

Si svolgerà sabato 11 novembre, presso i magazzini ex Sat di via Radici in Piano, l’asta pubblica degli oggetti rinvenuti sul territorio e non rivendicati dai proprietari nei termini di legge. L’Asta, indetta dall’Amministrazione Comunale, si svolgerà con banditore ed al miglior offerente.
I beni verranno consegnati all’aggiudicatario nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano al momento dello svolgimento dell’asta.
Si tratta, nel complesso, di 21 lotti contenenti telefoni cellulari, biciclette, ciclomotori, tablet ed oggetti vari; ogni lotto partirà da una base d’asta, che oscilla dai 50 ai 200 € a seconda del lotto, e verrà aggiudicato al miglior offerente.

Chiunque potrà partecipare, sarà sufficiente presentarsi ai magazzini comunali ex Sat, in via Radici in Piano 144, alle ore 9 di sabato 11 novembre. L’intero ricavato dell’asta sarà devoluto al “Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo”, interventi per l’emergenza abitativa per nuclei familiari con minori.

E’ possibile consultare le fotografie del materiale contenuto in ogni singolo lotto sul sito internet istituzionale, a questo indirizzo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Mostre. Storie di maghette, calciatori e robottoni al Museo della Figurina

    • dal 12 settembre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo della Figurina
  • Arnaldo Pomodoro, le opere di uno dei più grandi scultori contemporanei in esposizione a Soliera

    • Gratis
    • dal 17 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Castello Campori
  • Pavullo, tre mesi di concerti con la rassegna "Musica a Palazzo"

    • Gratis
    • dal 12 settembre al 12 dicembre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento