Musica, narrazione, sport e molto altro: La Tenda inaugura in versione estiva con un ricco cartellone di eventi

Esce allo scoperto per l’estate la Tenda di Modena, uno degli spazi più vitali della città per l’espressività e la creatività dei giovani. In luglio, la struttura che fa capo all’assessorato alle Politiche giovanili, gestita dall’associazione Intendiamoci con apporti di altre associazioni del territorio, ospiterà una rassegna di appuntamenti, tutti con inizio alle 21.

Le iniziative sono cominciate con la Festa della Musica e proseguite con “Mo’ Better Football”. In luglio, dopo un appuntamento il 2 ancora con MBF, si parte venerdì 3 con  il primo appuntamento della serie di reading musicati  “Wild, Lost & Beat”, con cui il collettivo artistico SquiLibri presenta tre biografie esemplari per raccontare l’America attraverso le straordinarie vicende umane e artistiche di tre grandi autori del secolo scorso. La prima serata, “Londoniana - L’avventurosa vita di Jack London attraverso le sue opere” è incentrata sulla figura dell'autore di “Il Richiamo della Foresta”, “Martin Eden” e “Zanna Bianca”, che fu storyteller dalle mille vite, quintessenza dello spirito americano. A questa figura quasi mitica che ha “bruciato” con straordinaria intensità la sua parabola umana, fra viaggi, avventure ed esperienze al limite, SquiLibri dedica una speciale serata antologica, alternando letture da testi poco noti e sorprendenti, a interventi di puntuale e scanzonato racconto biografico. Sul palco, per una performance che intreccia frammenti narrativi, digressioni biografiche e musica live, la compagnia SquiLibri, ensemble eterogeneo di narratori, attori e musicisti (Stefania Delia Carnevali, Eleonora De Agostini, Francesco Rossetti, Luca Zirondoli, Claudio Luppi e Daniele Rossi).

Il giorno seguente, sabato 4 luglio, sarà invece dedicato interamente alla musica. Saliranno sul palco gli Aparticle, band nata nel 2017 da un’idea di Michele Bonifati e Giulio Stermieri, che propone una sintesi personale di jazz, rock e improvvisazione. Due album all'attivo, “Bulbs” del 2018 e “The Glamour Action” del 2019; il gruppo insegue una continua ricerca collettiva che si riflette in una sempre più evidente identità di gruppo in cui il tempo presente, tanto nella scrittura quanto nell’organizzazione delle interazioni, caratterizza Aparticle come una improvising band. L’appuntamento segna il ritorno della rassegna di musica jazz e contaminazioni “Arts & Jam”, a cura di Muse, realizzata in collaborazione con Centro Musica Modena e con il contributo della Fondazione di Modena e del Comune di Modena.

Per entrambi gli eventi, per prenotare il proprio posto è necessario registrarsi al link indicato sul sito de La Tenda o sull'evento Facebook sul profilo de La Tenda.

Giovedì 9 sarà il primogiorno di recupero di Cantautori su Marte, rassegna che avrebbe dovuto svolgersi durante il periodo del lockdown. Il giovedì appuntamento con Federico Dragogna (dei Ministri); mentre venerdì 10, nell'ambito della stessa rassegna ci sarà “Empty space, rielaborare la distanza”, danza e contaminazioni con BlakSoulz dance company, a cura di Ore d'aria; per terminare il giorno successivo, sabato 11, con il recupero del live dei “The Framers”, con Andrea Lombardini - basso elettrico; Phil Mer – batteria; Daniel Bestonzo – tastiere. Iniziative a cura di JazzOff Produzioni e Muse con contributo di Fondazione di Modena e Centro Musica.

Giovedì 16 si sonorizza live “Giovanna d’Arco” di C.T. Dreyer (1928), a cura di Babel Fish; mentre venerdì 17 torna “Wild, Lost & Beat” di SquiLibri con “Zelda: Tutte le feste di domani”, letture e musica dal vivo inseguendo la musa dell’età del jazz: Zelda Fitzgerald; e sabato 18 luglio alle 18.30 torna “Mo’ Better Football” con “Il lato oscuro della Luna”.

Giovedì 23 altra serata di Cantautori su Marte con Paolo Benvegnù; venerdì 24 serata “Aire, disegno, musica e danza” con Marino Neri, Dj Paguro, Elisa Balugani e la partecipazione di BlakSoulz, a cura di Ore d'aria; sabato 25 Arts & Jam porta sul palco i “Doctor Delta” con Alice Miali - voce, chitarre, banjolele, banjo, kazoo, glockenspiel, theremin, monotron; Giorgio Casadei - chitarre, banjo, cigarbox; Francesco Zaccanti – contrabbasso; Dencs Daniel Csaba – percussioni (a cura di JazzOff Produzioni e Muse con contributo Fondazione di Modena e Centro Musica)

Penultimo appuntamento del mese giovedì 30 ancora con Cantautori su Marte, protagonista Margherita Vicario. L’ultima serata attualmente in programma è venerdì 31, quando “Wild, Lost & Beat”di SquiLibri presenta “Jack Kerouac è passato di qui”, letture e musica live sulle tracce dell’autore di “On The Road”.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito e con prenotazione obbligatoria, al fine di permettere la miglior gestione della capienza e del distanziamento interpersonale nel rispetto dei decreti anti Covid-19.

Il programma della rassegna alla Tenda estiva è sui social e sul sito della Tenda (www.comune.modena.it/latenda) dove si trovano le modalità di accesso in sicurezza e il link per prenotare il proprio posto alle serate tramite la piattaforma www.eventbrite.it o informazioni su dove prenotarsi per alcune delle serate.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Pavullo, tre mesi di concerti con la rassegna "Musica a Palazzo"

    • Gratis
    • dal 12 settembre al 12 dicembre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale
  • Musica a Palazzo, nuova data a Pavullo con il duo rock Overthought

    • Gratis
    • 30 ottobre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale

I più visti

  • Spilamberto, Vignola e Castelvetro: alla scoperta dei borghi delle Terre di Castelli con Free Walking Tour

    • dal 19 settembre al 14 novembre 2020
    • Terre dei Castelli
  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • "PAM!", gli artisti modenesi contemporanei si riuniscono in una mostra a tre sedi

    • Gratis
    • dal 5 settembre al 7 novembre 2020
    • vedi articolo
  • "Hare to ke ハレとケ": a Maranello un nuovo ciclo di incontri sull Giappone, tra sacro e quotidiano

    • Gratis
    • dal 5 settembre al 14 novembre 2020
    • Biblioteca Mabic
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ModenaToday è in caricamento