San Geminiano nella storia di Modena, un itinerario nei musei della città

Venerdì 31 gennaio anche l’arte a Modena fa festa con San Geminiano. Aprono gratuitamente a orario continuato i Musei del Duomo di via Lanfranco dalle 9.30 alle 18, mentre la chiesa di San Vincenzo in corso Canalgrande si può visitare senza pause dalle 8.30 alle 16. E a Palazzo dei Musei si fanno visite guidate dedicate al Patrono.

I Musei civici danno infatti occasione a tutti di conoscere meglio Geminiano e il suo rapporto con Modena, con tre visite guidate gratuite dedicate alla figura del santo, per scoprire anche aspetti meno conosciuti della millenaria vitalità del culto del Patrono. Per partecipare basta presentarsi all’ingresso al terzo piano in uno dei tre orari di partenza tra mattino e pomeriggio: 10.30, 16 e 17. Grazie ai volontari Touring sarà possibile visitare anche la Gipsoteca “Giuseppe Graziosi”, a piano terra.

Vescovo di Modena nel IV secolo e patrono fin da epoca altomedievale, Geminiano è stato nei secoli punto di riferimento non solo per la Chiesa locale, ma anche per il Governo cittadino, al punto che la sua figura è divenuta in diverse occasioni strumento di aggregazione della comunità locale e simbolo della città.

Gli itinerari proposti ripercorrono le tappe del legame plurisecolare istituitosi tra il santo e la comunità cittadina. I reperti e le opere d'arte, fra tardo antico e barocco, presentate nelle visite sono scelte con l'intento di creare un percorso che riunisce le testimonianze del contesto tardo antico in cui visse il santo, la tradizione agiografica, il rapporto tra il santo e la città, e le forme della devozione. Tra le opere è possibile ammirare il San Geminiano dipinto da Nicolò dell'Abate per le Beccherie, il macello pubblico costruito tra il 1537 e il 153 8nei pressi di piazza Grande per volere dei conservatori della magnifica comunità. L'opera, della Galleria Estense, è esposta ai Musei civici dove sarà anche possibile visitare gratuitamente le mostre in corso "Mezzo secolo nell'arte. Opere della raccolta Giorgio Giusti" e “Storie d'Egitto”.

I Musei civici sono visitabili, a ingresso gratuito, da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; sabato e festivi, quindi anche il 31 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

I più visti

  • Celebrazioni di Luciano Pavarotti, un ricchissimo programma di concerti

    • dal 5 settembre al 12 ottobre 2020
  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Spilamberto, Vignola e Castelvetro: alla scoperta dei borghi delle Terre di Castelli con Free Walking Tour

    • dal 19 settembre al 14 novembre 2020
    • Terre dei Castelli
  • "Corpo a Corpo", inaugura al CRAC la mostra dell'artista Laura Forghieri

    • dal 4 luglio al 3 ottobre 2020
    • CRAC
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ModenaToday è in caricamento