“Schianto”, al Teatro dei Segni si chiude Trasparenze Stagione

Un viaggio surreale nell'inconscio di una generazione, quella dei trenta-quarantenni diventati uomini nel tempo della disillusione, “Schianto” spettacolo di Òyes, che va in scena venerdì 5 aprile alle ore 21.00 presso il Teatro dei Segni di Modena (Via San Giovanni Bosco, 150). Ultimo appuntamento di Trasparenze Stagione, la rassegna organizzata da Teatro dei Venti e ATER – Circuito Regionale Multidisciplinare, con il contributo del Quartiere 2 Comune di Modena e della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Ideazione e regia Stefano Cordella; una drammaturgia collettiva con Francesca Gemma, Dario Merlini, Umberto Terruso, Fabio Zulli; disegno luci Stefano Capra; sound design Gianluca Agostini; scene e costumi Maria Paola Di Francesco; assistente alla regia Noemi Radice; organizzazione Valeria Brizzi, Carolina Pedrizzetti. Produzione Oyes, con il sostegno di Mibac, Fondazione Cariplo, Next-laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo 2018/2019, Centro di Residenza della Toscana (Armunia Castiglioncello - CapoTrave/Kilowatt Sansepolcro). Menzione speciale Forever Young 2017-2018 - La Corte Ospitale. Premio Hystrio Iceberg 2018 e tra le nuove compagnie di rilevanza nazionale under 35 riconosciuta del Ministero dei Beni Culturali.

Ingresso 10 €; 5 € per gli under 25. Info e prenotazioni: biglietteria@trasparenzefestival.it; 345 6018277.

Una serie di incidenti reali e metaforici farà incontrare tre personaggi che apparentemente sembrano non avere niente in comune: un uomo ricco e cinico che scopre di essere gravemente malato un esuberante tassista i procinto di diventare padre, e un improbabile supereroe. Un evento inaspettato obbligherà i tre uomini a fermarsi in uno squallido locale in mezzo al nulla, accolti da una misteriosa cantante con la quale condivideranno ansie, paure e quel che resta dei sogni nell’epoca della disillusione.

Lo schianto è la condizione di partenza dei nostri tempi. Tutto è esploso intorno e ci sentiamo persi, senza appigli e riferimenti. Siamo immersi in un limbo confuso e inquietante in cui regna l’instabilità economica e sentimentale. Le ideologie sono crollate e la mancanza di prospettive rende indefiniti e sbiaditi gli oggetti dei nostri desideri. Ogni personaggio di Schianto dovrà fare i conti con la propria spinta vitale in equilibrio precario tra speranza e disillusione. La storia è un pretesto per far esplodere i rapporti tra i personaggi ed esplorare l’abisso del desiderio contemporaneo.

LA COMPAGNIA - Òyes nasce nel 2010 attorno ad un nucleo di attori diplomati all'Accademia dei Filodrammatici di Milano. Da subito la compagnia si concentra sulle crepe e le aporie che osserva nella società e da lì parte per creare drammaturgie originali, sviluppate collettivamente attraverso scritture sceniche ed improvvisazioni. La volontà è quella di mantenere sempre vivo il processo di ricerca di nuovi linguaggi, stili e materiali drammaturgici, senza perdere il confronto con la tradizione, i grandi autori classici e contemporanei. L’ultima produzione, Schianto, menzione speciale Forever Young 2017-2018 - La Corte Ospitale, ha circuitato in alcuni importanti teatri italiani grazie a NEXT- laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo 2018/2019. Nel 2018 Oyes vince il Premio Hystrio Iceberg come migliore compagnia emergente italiana. È tra le cinque imprese di produzione under 35 riconosciute dal Mibac per il triennio 18-20 come destinatarie del FUS, inoltre ha vinto il bando Cultura Sostenibile di Fondazione Cariplo con il progetto MetaStrada per il triennio 19-21.  

La programmazione di Trasparenze continua con il Festival, che si terrà dal 2 al 5 maggio a Modena, Castelfranco Emilia, Gombola. Info e prenotazione spettacoli su www.trasparenzefestival.it 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Basta uno sguardo: dodici fotografie ritraggono l'anima del Mercato Albinelli

    • Gratis
    • dal 12 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Mercato Albinelli
  • "Il Museo in diretta" presenta online la spettacolare chiesa di Sant'Agostino

    • solo oggi
    • Gratis
    • 21 gennaio 2021
    • Online
  • Giornata della memoria, in tv il concerto "Liberazione - Il tempo resterà"

    • solo domani
    • 22 gennaio 2021
    • Teatro Storchi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ModenaToday è in caricamento