rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Eventi Corso Canalgrande, 85

Teatro Comunale, opere e concerti della stagione 2014/15

Verdi, Mozart, Puccini e Donizetti animeranno la stagione “low cost” del Pavarotti. In cartellone anche sei concerti. Su il sipario con il Rigoletto tra il 12 e il 16 novemnre. Primo concerto sinfonico invece fissato per il 15 ottobre

Si apre col Rigoletto (12-14-16 novembre) nel tradizionale allestimento italiano e si prosegue con La rondine (29-30 novembre), mai rappresentata a Modena, in perfetto stile Belle Époque-Liberty. Si chiude domenica 15 marzo, con L'elisir d'amore sulle musiche di Doninzetti. E ci sono anche sei concerti (una volta erano 10 ma la spending review pesa), la rassegna divulgativa Wikiclassica.mo e la rassegna "Su misura" per le scuole e le famiglie. 

Nonostante qualche taglio al cartellone e la chiusura per i lavori di restauro post sisma (dal 15 dicembre al 15 gennaio, e poi dal 16 aprile, con qualche trasloco di danza allo Storchi), prova a ripartire alla grande la Fondazione Teatro comunale di Modena "Luciano Pavarotti".

In conferenza stampa il direttore Aldo Sisillo illustra un programma di richiamo a metà tra tradizione e innovazione, soprattutto per quanto riguarda la lirica. Tra l'altro, col Rigoletto verdiano uscirà anche un nuovo numero della collana "Lirica a Strisce" curata dallo stesso Comunale e distribuita in libreria a livello nazionale; il fumetto di Rigoletto sarà realizzato dallo sceneggiatore modenese Stefano Ascari e dal disegnatore Andrea Riccadonna. La seconda opera allestita sarà il Don Giovanni di Mozart (11-13-15 febbraio), titolo che, dopo Le nozze di Figaro della scorsa stagione, viene programmato nel contesto di un più ampio progetto sulla trilogia Mozart/Da Ponte.

Attorno al Don Giovanni il teatro modenese organizza alcuni eventi collaterali fra cui due incontri musicali dedicati alle opere sullo stesso soggetto scritte da altri compositori prima di Mozart, fra Sei e Settecento. Con La Rondine invece, opera mai rappresentata a Modena nonostante sia ormai oggetto di importanti produzioni nei maggiori teatri al mondo, si vedrà in un allestimento creato nel 2008 dal Teatro del Giglio di Lucca per festeggiare il 150esimo anniversario del compositore nella sua città natale. I racconti di Hoffmann ritornano dopo quasi 10 anni in un nuovo allestimento, promosso dalla Fondazione Teatri di Piacenza, nel contesto di una coproduzione internazionale a cui partecipano, oltre a Modena e Reggio Emilia, l'Opera de Toulon e Nancy Opera Passion.

A marzo (15 e 17) la stagione si concluderà con una nuova produzione dell'Elisir d'amore, spettacolo che nascerà a Modena in coproduzione con Parma in un allestimento creato nel 1988 e fra i più apprezzati del Teatro Regio. Per quanto riguarda i concerti, il primo appuntamento (15 ottobre) sarà con i Münchner Symphoniker. Nel programma (già online) il concerto in Mi minore per violino e orchestra di Mendelssohn-Bartholdy eseguito da Arabella Steinbacher, violinista di fama mondiale che ha già eseguito il brano con complessi quali la New York Philharmonic, la Boston Simphony e l'Orchestra Sinfonica di Sidney.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Comunale, opere e concerti della stagione 2014/15

ModenaToday è in caricamento