Ballo, talk online sulla danza contemporanea con grandi nomi del panorama artistico italiano

  • Dove
    Online
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 25/01/2021 al 25/01/2021
    17.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    teatrinellarete.it

“Danza contemporanea istruzioni per l’uso: sei percorsi esplorativi in compagnia dei critici di Danza & Danza”, il progetto che Teatri nella Rete dedica alla danza moderna e contemporanea e ai suoi protagonisti, prende il via il 25 gennaio alle ore 17 con un evento speciale aperto a tutti: il talk "Signor spettatore: domande lecite sulla danza contemporanea” con Antonella Bertoni e Michele Abbondanza e la partecipazione straordinaria di Angela Finocchiaro, visibile gratuitamente su www.teatrinellarete.it

Una piccola introduzione ai sei incontri a numero chiuso che seguiranno, in cui con l'aiuto di una spettatrice d'eccezione, l'attrice Angela Finocchiaro e due protagonisti della danza contemporanea nazionale, Antonella Bertoni e Michele Abbondanza in collegamento dal Teatro Zandonai di Rovereto, verranno affrontati alcuni temi-chiave che caratterizzano questa forma d’arte che esula da definizioni certe, essendo strettamente connessa con il mondo poetico del suo autore, al presente. Poche le certezze, tanti i dubbi del pubblico che in questo primo incontro si cercheranno di dipanare.

I protagonisti del talk

Angela Finocchiaro è una delle attrici italiane più premiate dalla critica e amate dal pubblico. Il pubblico televisivo che l’ha conosciuta con La tv delle ragazze (1988), l’ha apprezzata nei film tv, nelle fiction, a teatro e a Zelig. Al cinema ha vinto per due volte il Premio David di Donatello come miglior attrice non protagonista nel 2006 con La bestia nel cuore di Cristina Comencini e nel 2007 con Mio fratello è figlio unico di Daniele Luchetti.

Michele Abbondanza e Antonella Bertoni. Dall’esperienza newyorkese nella scuola di Alwin Nikolais agli studi francesi con Dominique Dupuy, attraverso le improvvisazioni ‘poetiche’ di Carolyn Carlson, lo studio e la pratica dello zen, Michele Abbondanza e Antonella Bertoni fondano la Compagnia Abbondanza/Bertoni nel 1991 riconosciuta come una delle realtà artistiche più prolifiche del panorama italiano per le loro creazioni, per l'attività formativa e pedagogica e per la diffusione del teatro danza contemporaneo.

Dopo questo primo appuntamento, il progetto “Danza contemporanea istruzioni per l’uso: sei percorsi esplorativi in compagnia dei critici di Danza & Danza” di ATER Fondazione e della nota rivista di settore prevede sei incontri didattici sulla piattaforma Zoom (a numero chiuso previa iscrizione) sulla storia della danza moderna e contemporanea condotti da alcuni dei maggiori esperti di danza in Italia: Maria Luisa Buzzi, Francesca Pedroni, Silvia Poletti e Carmelo Zapparrata. 

Gli incontri si terranno ogni giovedì dal 28 gennaio al 4 marzo - già tutti esauriti, ma si pensa ad una replica – e tracceranno le linee guida della danza del Novecento, con lo sguardo rivolto al Terzo Millennio. L’obiettivo è stimolare un percorso di conoscenza e curiosità nei confronti della danza contemporanea in una prospettiva storica attraverso l’analisi di figure-cardine, degli stili, delle correnti, delle tecniche di movimento che si ripercuotono ancora oggi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Cinque weekend di poesia, arte e musica dal Teatro Comunale di Carpi: si parte con Dante

    • Gratis
    • dal 6 febbraio al 8 marzo 2021
    • Online
  • Panchina rossa e incontri online: gli eventi di Sassuolo per la Festa della Donna

    • Gratis
    • dal 8 al 21 marzo 2021
    • Online
  • Anna Campori Seghizzi, alla Galleria Estense una mostra dossier della nobildonna modenese

    • dal 15 febbraio al 2 maggio 2021
    • Galleria Estense
  • "Per le donne vecchie e nuove sfide durante la pandemia": l'iniziativa online dei sindacati modenesi

    • Gratis
    • 10 marzo 2021
    • Online - Piattaforma Zoom
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ModenaToday è in caricamento