Al Teatro Fabbri di Vignola arriva "Il trovatore" di Giuseppe Verdi

La stagione 2018/2019 del Teatro Ermanno Fabbri di Vignola prosegue con l’opera lirica: mercoledì 20 marzo alle ore 21 va in scena Il trovatore, melodramma in quattro atti di Giuseppe Verdi con il Coro dell’Opera di Parma e l’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane.

A firmare la regia di questa celebre opera è Pierluigi Cassano: «Pur partendo dal consueto triangolo sentimentale – afferma il regista – e pur procedendo per schemi tradizionali (quadri, duetti, cabalette), Verdi riesce a ottenere una tinta musicale uniforme, una perfetta pregnanza drammaturgica e un inedito approfondimento psicologico dei protagonisti. Manrico, eroico fino all’ingenuità, identità frammentata nei vari ruoli di cavaliere nero, trovatore girovago, guerriero ribelle, povero zingaro, bambino rapito, nobile ignaro anche a sé stesso; Leonora, da fanciulla candidamente innamorata a martire determinata e consapevole; il Conte, tre volte nemico di Manrico (per questioni sentimentali, politiche e famigliari), titano dell’odio, eppure custode di antichi dolori e capace di insospettabile trasporto amoroso; Azucena, mente sconvolta che è il catalizzatore di tutta la vicenda e il vero elemento di novità della medesima, personaggio a Verdi tanto caro. I quattro, tutti tesi a programmare un futuro di amore (gli uni) e di vendetta (gli altri), si ritrovano invece progressivamente prigionieri del loro passato, che si manifesta in una lunga serie di flashback e agnizioni, per poi sfociare nell’apocalittico finale, l’unico momento in cui i protagonisti si trovano insieme contemporaneamente, per restarne poi annullati.

Per mettere in scena questo capolavoro, ho scelto un allestimento che, pur rimanendo nell’ambito dell’impianto fisso (e, in genere, nel solco della tradizione), evidenzi la perenne oscurità della notte, i riflessi della fiamma, il clangore delle spade, l’aroma del vino, il peso delle catene, la tela grezza e ruvida, il caldo sangue… la materia, insomma, da cui prorompono le passioni travolgenti di cui è pervaso, seppure elegantemente, in modi scultorei, tutto il dramma con la sua immortale musica».

Informazioni e prenotazioni:
Biglietteria Teatro Ermanno Fabbri – Via Minghelli 11, Vignola (MO)
Prezzi dei biglietti € 24/14
Orari apertura al pubblico: martedì, giovedì e sabato dalle ore 10.30 alle 14.00
Biglietteria telefonica – tel. 059 2136021
Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13
info.biglietteria@emiliaromagnateatro.com | vignola.emiliaromagnateatro.com | www.vivaticket.it
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • L'amore...cambia!, il nuovo musical della Compagnia delle Mo.Re in scena al Michelangelo

    • 28 novembre 2020
    • Teatro Michelangelo

I più visti

  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Mostre. Storie di maghette, calciatori e robottoni al Museo della Figurina

    • dal 12 settembre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo della Figurina
  • Arnaldo Pomodoro, le opere di uno dei più grandi scultori contemporanei in esposizione a Soliera

    • Gratis
    • dal 17 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Castello Campori
  • Pavullo, tre mesi di concerti con la rassegna "Musica a Palazzo"

    • Gratis
    • dal 12 settembre al 12 dicembre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento