rotate-mobile
Eventi San Faustino / Viale Italia

"Teniamo Botta", al parco Ferrari il "Radio Bruno Estate" per i terremotati

Il carpigiano Paolo Belli condurrà la serata di solidarietà a ingresso libero: "Non vorrei che qualcuno credesse che dopo un po' di paura e due concerti di qui tutto vada a posto: ci vorranno anni per riprendersi"

Quel "Radio Bruno Estate" che quest'anno non si sarebbe tenuto in piazza Grande, è stato trasferito dal terremoto al parco Ferrari con passaggio all'anagrafe per cambiare nome in "Teniamo Botta", il live a ingresso libero che si terrà la sera di martedì 3 luglio. Per il grande network carpigiano che "de facto" detiene il monopolio delle emittenti radiofoniche nella provincia di Modena c'è un bacino di 220 inserzionisti circa (fra la città dei Pio e Bassa) da rinfrancare. Molti di questi, causa i danni del sisma, non potranno più riaprire la loro attività, altri invece hanno patito danni ingenti: avanti quindi con il marketing delle magliette di solidarietà "Teniamo botta" (32mila t-shirt vendute in tutta Italia) con tanto di logo della radio ben in evidenza e voce dedicata su Wikipedia. Parafrasando un vecchio adagio, "Aiuta, che Dio ti aiuta".

PAOLO BELLI - A presentare la serata di solidarietà sarà il volto carpigiano più noto a livello nazionale, l'artista Paolo Belli: "Amo la mia terra e se di solito do il 100% per le cose in cui credo - ha dichiarato - questa volta devo dare il doppio per la mia gente: il 200%". Oltre ai numerosi musicisti in scaletta (da Emma a Francesco Renga, da Dolcenera agli Stadio, dai Modà ai Nomadi) saranno proiettati sul maxischermo messaggi filmati per Modena e per le popolazioni colpite dal sisma inviati da Fiorello e dal Trio Medusa. L'obiettivo della serata, ovviamente, sarà quello di raccogliere fondi per finanziare progetti mirati nella Bassa Modenese con un'attenzione particolare al mondo dell'infanzia e della scuola. "Noi siamo un popolo che sa tenere botta e sa rimboccarsi le maniche - ha aggiunto Paolo Belli - Il motto dell'associazione Rock no war, di cui faccio parte, si potrebbe tradurre con 'alza il culo e datti da fare'. Ma non vorrei che qualcuno fuori dalla nostra regione credesse che dopo un po' di paura e due concerti di solidarietà qui tutto vada a posto. Ho l'impressione che ci vorranno anni e bisogna che i riflettori dei media restino accesi sulle nostre realtà per far sapere all'Italia intera che abbiamo bisogno di aiuto anche se siamo gente forte".

PROGETTI - Con una piccola parte dei fondi incassati finora grazie al successo della t-shirt "Teniamo botta!" è già stato finanziato un primo progetto: il noleggio della tensostruttura che ospita 135 bambini delle scuole di Concordia, Fossa e Vallalta, in attesa da settimane di poter avere un centro estivo dove trascorrere le giornate giocando lontano da tendopoli e devastazione. L'evento sarà trasmesso su Radio Bruno Tv sul digitale terrestre, canale 683, e sul canale Sky 839.

Qui tutte le informazioni di servizio sui parcheggi e sulle modifiche alla viabilità

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Teniamo Botta", al parco Ferrari il "Radio Bruno Estate" per i terremotati

ModenaToday è in caricamento