Vivat Ballet, allo Storchi un omaggio a Petipà per sostenere ANT

Il 29 aprile al Teatro Storchi di Modena la Fondazione Oleg Vinogradov celebrerà i 200 anni dalla nascita di Petipà, primo maître de ballet del balletto imperiale di San Pietroburgo, con una serata di danza dal titolo Vivat Ballet che vedrà coinvolti dodici primi solisti e artisti dei teatri di San Pietroburgo. Una serata straordinaria e benefica, con regia e coreografie del grande Oleg Vinogradov, nata per celebrare un maestro della danza internazionale come Marius Petipà e sostenere le attività gratuite di Fondazione ANT, che da 40 anni offre gratuitamente assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e progetti di prevenzione oncologica anche sul territorio di Modena.

Sul palcoscenico del Teatro Storchi si potranno vedere frammenti dai balletti più famosi Giselle, Lago dei Cigni, Schiaccianoci, Arlekinada, Cenerentola e altre composizioni contemporanee sulle musiche di Sergey Prokofiev, Sergey Rachmaninov, Samuel Barbera saranno eseguiti da artisti come Endru Makmitcel (USA), primo solista del teatro Michaylovskiy, Andrea Loshakova (Slovenia), prima solista del teatro Michaylovskiy, Oleg Ignatiev, solista del teatro Mariinskiy, Alisa Golienko, solista della compagnia di ballo “Russian ballet”, Anna Serikova e Polina Artemieva.

Coreografo e regista della serata è Oleg Michaylovic Vinogradov, celebre coreografo e artista russo, che ha fortemente influenzato lo sviluppo del balletto classico in Russia e nel mondo, premiato con medaglie al merito nel periodo dell’Unione Sovietica, vincitore dei sette premi internazionali, compreso il premio Unesco 2017 per la danza, e Presidente della Fondazione per la salvaguardia e lo sviluppo del balletto classico.

Lo spettacolo ai svolge, nell’ambito delle Serate russe in Italia, organizzate da Festival&Contest con patrocinio del Comune di Modena. Gli organizzatori di Festival&Contest (www.festivalcontest.net), in accordo con ANT, hanno previsto per la serata l’ingresso a offerta libera a partire da 20 euro (ragazzi 10 euro). I biglietti sono prenotabili alla delegazione modenese di Fondazione ANT (info e prenotazioni: tel. 059 238181 – e-mail delegazione.modena@ant.it), dove saranno ritirabili da aprile nella sede di viale Verdi.

Il ricavato sarà interamente dedicato a Fondazione ANT, la più ampia realtà non profit in Italia per le attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica. Nata nel maggio di 40 anni fa a Bologna e presente a Modena dagli anni Novanta, ANT porta cure mediche e specialistiche direttamente a casa di 10.000 pazienti oncologici ogni anno e offre oltre 20.000 visite in tutta Italia per la diagnosi precoce di diverse patologie.

La serata è organizzata con il patrocinio del Comune di Modena, della Regione Emilia-Romagna e grazie al sostegno di Caprari, Mediagroup 98, RCM, Terme della Salvarola e Ceramica Rondine.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Mostre. Storie di maghette, calciatori e robottoni al Museo della Figurina

    • dal 12 settembre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo della Figurina
  • Arnaldo Pomodoro, le opere di uno dei più grandi scultori contemporanei in esposizione a Soliera

    • Gratis
    • dal 17 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Castello Campori
  • Pavullo, tre mesi di concerti con la rassegna "Musica a Palazzo"

    • Gratis
    • dal 12 settembre al 12 dicembre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento