rotate-mobile
Green

Dalla Svizzera novità rivoluzionaria: l'aria che diventa acqua

Davanti a possibili privatizzazioni dell'acqua a fare la differenza potrebbe essere una rivoluzione che arriva direttamente dalla Svizzera. Secondo una start up del Canton Ticino è possibile ricavare l'acqua dall'aria

Da Mirandola a Carpi, fino a Modena, il tema della privatizzazione dell'acqua è diventato centrale nelle discussioni sia all'interno dei consigli comunali, che sul territorio. Famoso il caso di Mirandola avvenuto a fine Giugno di quest'anno, in cui il Comitato Acqua Pubblica ha sospettato una privatizzazione voluta da sindaci e consiglieri. La novità arriva dalla Svizzera, in cui hanno scoperto come ricavare l'acqua dall'aria. 

L'ARIA DIVENTA ACQUA IN SVIZZERA. Si chiama Awa Modula, ovvero Air to Water to Air, ed è stato realizzato dalla Société de l'Eau Aérienne Suisse (Seas), una start up svizzera del Canton Ticino, che ha avuto la brillante e, forse utopica, idea di catturare l'umidità presente nell'atmosfera e trasformarla in acqua potabile di alta qualità, senza la necessità di fonti esterne quali mare, laghi o fiumi. Il macchinario riesce a ricavare dai 2.500 ai 10.000 litri di acqua al giorno a seconda della potenza, cioè un potenziale tale da aver portato la start up svizzera ad Expo 2015 per presentare il suo progetto al padiglione elvetico. 

REGGIO EMILIA, RECUPERATI 5 MILIONI DI METRI CUBI DI ACQUA DALLE FOGNATURE. L'Emilia-Romagna non è però da meno, perché nella vicina Reggio Emilia sono stati recuperati cinque milioni di metri cubi d'acqua dalle fognature cittadine, per poi essere depurati ed immessi nei canali di bonifica per uso agricolo. Costato alla Regione 1,5 milioni di euro, l'impianto annunciato qualche mese fa, entrerà in funzione da Settembre, e garantirà milioni di metri cubi di acqua durante i mesi estivi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Svizzera novità rivoluzionaria: l'aria che diventa acqua

ModenaToday è in caricamento