rotate-mobile
Green

"Green Energy Startup", fare impresa diventa rinnovabile

Il progetto Energeia punta sulle imprese e propone il bando "Green Energy Startup" per trovare 7 progetti capaci di rinnovare il mercato e i servizi dell'energia rinnovabile

L’Emilia-Romagna è terza in Italia per le fonti rinnovabili. Perché dopo Lombardia e Veneto, la nostra regione conquista la medaglia di bronzo per i suoi 143 impianti attivi nella produzione di biometano, con una generazione di energia pari a 110 MWe. La regione gioca un ruolo centrale anche nel fotovoltaico, dove a fare la differenza è l’innovazione. A tracciare la prima mappa regionale delle imprese innovative nel campo delle energie rinnovabili è Aster, consorzio per l’innovazione e la ricerca industriale, in occasione della presentazione del bando “Green Energy Startup"  che nell’ambito del progetto transnazionale Energeia, punta a selezionare sette progetti d’impresa nel settore delle rinnovabili per offrire un supporto per la redazione del business plan e la costituzione dell’azienda.
 
PROGETTO ENERGEIA PER RENDERE PIU' VERDE LA NOSTRA REGIONE. Il progetto Energeia, di cui Aster è anche coordinatore per la regione, è finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale attraverso il programma di cooperazione transnazionale MED. Oltre all’Italia vi partecipano incubatori, agenzie di sviluppo università ed altre organizzazioni di Francia, Spagna, Portogallo, Malta e Bosnia-Erzegovina. Le finalità del progetto sono: realizzare una mappatura sulle energie rinnovabili nelle varie regioni, valutando punti di forza e debolezza; creare una cooperazione transnazionale per condividere le best practice, creare un network e ricostruire la filiera delle energie rinnovabili; individuare e realizzare azioni pilota per favorire la creazione d’impresa in quest’ambito

"GREEN ENERGY STARTUP" FARE IMPRESA E' RINNOVABILE. Proprio su quest’ultimo punto si concentra il bando “Green Energy Startup”, dedicato a sperimentare percorsi di supporto per le imprese “green” e al quale possono partecipare, fino al prossimo 31 agosto, le imprese costituite dopo il 1° gennaio 2014 con sede in Emilia-Romagna o anche le singole persone fisiche, purché residenti nella regione. Ai progetti legati     alle energie rinnovabili presentati per il bando è richiesto il requisito dell’innovatività.Fra le start up o progetti d’impresa che presenteranno la propria candidatura al bando, Aster selezionerà le migliori 7 per tasso di innovazione nelle rinnovabili e offrirà loro un servizio di tutoraggio e assistenza per redigere il business plan, e di formazione, soprattutto in materia di economia e finanza d’impresa. Aster fornirà anche una consulenza specialistica per verificare la fattibilità tecnica del progetto imprenditoriale e coinvolgerà le imprese vincitrici del bando in attività di networking per favorire lo sviluppo del business.
 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Green Energy Startup", fare impresa diventa rinnovabile

ModenaToday è in caricamento