rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Green

Una volta terminate le plastiche di origine fossile? I benefici delle bio-plastiche

Siamo così abituati ai prodotti di origine fossile, quali la plastica, che non ci rendiamo conto della loro finita quantità. E dopo? UniMoRe sta studiando nuove forme di packaging quali le bio-plastiche, con i relativi benefici

Le bio-plastiche avranno un impiego anche nel campo ingegneristico? Il Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari UniMoRe è da anni che lavora in questo settore e i risultati non mancano. Come spiegato dal  prof.emerito Alessandro Gandini, che il 18 Giugno presenterà alle 10 presso il Tecnopolo di Modena un seminario a riguardo, l'Università di Modena e Reggio Emilia sta scrivendo una parte della storia di questa ricerca. 

IN COSA CONSISTONO LE BIO-PLASTICHE. Al centro del processo ci sono i polimeri generati da risorse rinnovabili, infatti le materie plastiche prodotte da fonti rinnovabili, come ad esempio la cellulose, gli oli vegetali, gli zuccheri e gli amidi, sono oggi prevalentemente legate al settore dell’imballaggio alimentare ed alla stoviglieria monouso in virtù delle caratteristiche di biodegradabilità ed o compostabilità.

UNA SVOLTA NELLA RICERCA. Il principale punto di forza di questi materiali è costituito dalla ridottissima “carbon footprint” ovvero l’emissione di gas clima-alteranti, legata ai processi di produzione e trasformazione, che li pone in primo piano rispetto alle tematiche della sostenibilità ambientale.  Una recente e interessante linea di ricerca e sviluppo riguarda l’impiego di questi materiali come alternativa ai più tradizionali tecnopolimeri, quali ad esempio Nylon e poliesteri, materie plastiche utilizzabili in sostituzione di materiali strutturali come l’acciaio, prodotti da sostanze chimiche di origine fossile, risorse naturali non rinnovabili. 

MESSORI: "LA SOSTITUZIONE DELLE PLASTICHE DI ORIGINE FOSSILE SARA' UN LUNGO PROCESSO". “Sebbene una completa sostituzione  – afferma il prof. Massimo Messori di Unimore -delle materie plastiche di origine fossile nel breve e medio periodo appare  poco realistica  per via di problematiche legate al costo, alla disponibilità e alla lavorabilità, un fortissimo sviluppo sia in termini di produzione che di applicazioni è senz’altro atteso nel campo della ricerca scientifica che di sviluppo industriale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una volta terminate le plastiche di origine fossile? I benefici delle bio-plastiche

ModenaToday è in caricamento