Green

Biciclette sui bus e sconti, Seta rilancia la mobilità sostenibile

Da settembre le biciclette pieghevoli potranno essere caricate gratuitamente sui bus urbani di Modena, Carpi e Sassuolo; sulle corriere anchele bici tradizionali. Grazie alla partnership con Wecity, chi entrerà a far parte della community di viaggiatori smart potrà certificare i propri risparmi di CO2 ed usufruire di sconti e benefit su prodotti e servizi

Da potenziali rivali a preziosi alleati, nel segno della mobilità sostenibile e dei vantaggi apportati all’ambiente grazie all’intermodalità. Bicicletta ed autobus, infatti, da oggi danno vita ad una collaborazione virtuosa grazie a due iniziative promosse da Seta, azienda che gestisce il trasporto pubblico su gomma nelle province di Modena, Reggio Emilia e Piacenza. Le due principali modalità di trasporto sostenibile si integrano e realizzano, grazie alle moderne tecnologie, una partnership intelligente e premiante, che rientra in una strategia di promozione del trasporto pubblico e di riduzione del traffico privato.
 
CARICA LA BICI SUL BUS, GRATIS - La prima parte dell’iniziativa di promozione dell’intermodalità messa in atto da Seta consiste nella possibilità di caricare gratuitamente a bordo dei mezzi pubblici la propria bicicletta. Come è possibile? Non sarebbe una serio problema di spazio e di sicurezza? Questa opportunità - fino ad oggi vietata dal Regolamento di trasporto aziendale – verrà infatti concessa a partire dal prossimo mese di settembre sui mezzi urbani di Modena (comprese le reti urbane di Carpi e Sassuolo), Reggio Emilia e Piacenza dove sarà possibile caricare gratuitamente esclusivamente  biciclette pieghevoli. A due condizioni: il nulla osta da parte dell’autista (che, a norma di legge, è responsabile della sicurezza dei passeggeri trasportati) e l’obbligo per il proprietario di piegare la bicicletta e custodirla in modo da non arrecare alcun possibile pericolo per gli altri passeggeri. Sui mezzi extraurbani, invece, si potrà caricare qualunque tipo di bicicletta, ma esclusivamente nell’apposito vano di carico per i bagagli posto nella parte inferiore del mezzo.
 
PREMI E SCONTI IN ARRIVO - Utilizzare bicicletta ed autobus per i propri spostamenti non è positivo solo per l’ambiente e la salute, ma anche vantaggioso per il portafoglio. Infatti, grazie alla  partnership avviata tra Seta e Wecity (la prima app certificata, che trasforma la CO2 risparmiata in premi e regali green), i crediti accumulati grazie agli spostamenti eco-sostenibili potranno trasformarsi in sconti e benefit su svariati prodotti e servizi. Ad esempio, Seta offrirà uno sconto del 50% sull’acquisto di un abbonamento mensile per tutti gli utilizzatori dell’App Wecity. Inoltre, per i propri abbonati annuali Seta metterà a disposizione un ulteriore premio, consistente in un contributo (fino ad un massimo di 250 euro) per l’acquisto di 60 biciclette pieghevoli. Con questo meccanismo si dà vita ad un circuito virtuoso, in cui più ci si sposta in maniera sostenibile e più si accumulano crediti spendibili per muoversi meglio – risparmiando - in autobus o bicicletta. Anche questa promozione sarà operativa a partire dal prossimo mese di settembre.

 
DA SETTEMBRE LA PIENA OPERATIVITA’ - L’iniziativa “Carica la bici sul bus” e la partnership con Wecity saranno pienamente operative dal prossimo mese di settembre. I mesi di luglio ed agosto, infatti, verranno impiegati per l’espletamento di alcuni adempimenti formali (in primo luogo, la stampa del nuovo Regolamento di trasporto e l’affissione a bordo di tutti gli 820 mezzi aziendali), così come della necessaria attività di formazione e sensibilizzazione del personale Seta. E’ inoltre in fase di realizzazione uno specifico sito internet dedicato alla partnership tra Seta e Wecity, che sarà operativo entro poche settimane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biciclette sui bus e sconti, Seta rilancia la mobilità sostenibile

ModenaToday è in caricamento