rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Green

Emilia-Romagna, primi per smaltimento rifiuti ma ancora troppo inquinamento

L'Emilia-Romagna è tra le regioni più all'avanguardia per il recupero e riciclaggio dei rifiuti. Bene il consumo di acqua e la densità di verde nelle città, ma è ancora lontana da risultati virtuosi nel ridurre l'inquinamento atmosferico

L'Istat ha scattato una fotografia della situazione ambientale italiana regione per regione. L' Emilia-Romagnè la regione che spende di meno per la tutela del territorio, solo 12,6 euro per abitante, seguita da Lombardia e Piemonte. Un dato che viene spiegato dagli ottimi risultati raggiunti nella difesa dell'ambiente.

SMALTIMENTO RIFIUTI. La nostra regione è quella che raccoglie più rifiuti urbani in Italia pari a 630,2 kg per abitante, a pari merito con Germania e Irlanda, famose per le loro politiche ecosostenibili. Di questi solo 194,3 kg a persona sono smaltiti in discarica, mentre il 53% dei rifiuti sono destinati alla raccolta differenziata. Un dato soddisfacente, ma c'è ancora da imparare, specie da regioni come Trentino Alto-Adige e Veneto dove questo valore supera il 60%, ma sicuramente lontani dal 13% della Sicilia.

INQUINAMENTO, VERDE E ACQUA. Dati non felici per l'Emilia-Romagna per i gas serra (9,9 tonnellate all'anno) posizionandosi 16° in Italia. Altrettanto negativa è la percezione che le famiglie hanno dell'inquinamento dell'aria, perché infatti se la media nazionale è del 34,4%, la nostra regione è al 32,2%. Per fortuna che il Comune di Modena e i comuni della Bassa modenese godono di una densità di verde medio-alto attorno ai 300 kmq. Seppur sia una regione mediamente interessata dall'agricoltura, l'Emilia-Romagna eroga al giorno solo 226 litri d'acqua per persona vicino alla pi virtuosa Toscana (195 litri) e più distante dalla Lombardia (296 litri). 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emilia-Romagna, primi per smaltimento rifiuti ma ancora troppo inquinamento

ModenaToday è in caricamento