Auto elettriche, undici colonnine installate in città

Hera ha installato in città 11 colonnine per ricaricare la auto elettriche ed ora è pronta per lanciare le auto che sfrutteranno l'energia verde, facendo un pieno con soli 25 euro

Le auto elettriche non sono più solo un sentito dire, ma una quotidianità. Questa mattina alla sede Hera è stato presentato il piano cittadino per passare all'auto elettrica che prevede 11 colonnine di distribuzione dell'energia. Ciò che bisognerà superare sono le abitudini. Per questo motivo Hera ha organizzato un concorso per scegliere tra i suoi clienti candidati, 6 persone che riceveranno gratuitamente uno dei 6 modelli di auto per tre mesi, per vedere come cambierà la loro vita durante questo tempo. 

11 DISTRIBUTORI IN CITTA' E UN'APPLICAZIONE PER CONTROLLARLI. Sono 11 le colonnine Hera che permettono di caricare l'auto. Tre sono in centro (Via Monte Kosika, Piazzale San Domenico e all'ex mercato Ortofrutticolo di Via Ciro Menotti), quattro a Modena nord-ovest (Via Delfini, Parco Enzo Ferrari, Via Razzaboni e Via Manfredo Fredi) e quattro a Modena sud-est (Via dello Sport, Via Manzoni, Via Marzabotto e Via Glauco Gottardi). Il cliente Hera che sfrutterà le colonnine potrà sapere con un'applicazione specifica e gratuita, non solo dove si trovano, ma se sono libere nel mondo in cui ne ha bisogno lui. Per altro la distanza tra le colonnine è tale da poter raggiungerle in poco tempo anche più di una. 

25 EURO DI PIENO E 1 ORA DI TEMPO. Le auto si collegheranno alle colonnine con un cavo che trasferirà l'energia elettrica per ricaricare l'auto. Come sottolineato dall' Amministratore Delegato Hera Cristian Fabbri: "Per fare il pieno serviranno dai trenta ai sessanta minuti. In questo lasso di tempo il cliente potrà fare un giro in centro o portare a termine le proprie commissioni. Il costo è competitivo rispetto a quello della benzina, perché con 25 euro alla volta si potrà fare un pieno, basterà passare il bancomat e non ci saranno limiti di pieno al mese". 

ASSESSORE GIACOBAZZI: "SETA COLLABORERA' ". L'Assessore alla Mobilità, Gabriele Giacobazzi, ha già fatto sapere che Seta parteciperà con quote a questo progetto perché si vuole portare l'esperienza del motore elettrico anche nei trasporti autobus. "Modena riceve già troppo smog dall'autostrada che si trova non solo vicino alla nostra città, ma sfavorevole rispetto ai venti maggiori. Bisogna cambiare le nostre abitudini e far sì che i cittadini siano più sensibili a questo progetto. Inoltre dalla nostra c'è anche la possibilità di far spendere meno rispetto che alla benzina". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento