Hera, un milione di bottiglie di plastica in meno grazie alle Case dell'Acqua

Le sette Case dell'Acqua hanno fatto risparmiare ai cittadini modenesi 350 mila euro in un anno. La distribuzione dell'acqua di rete ha impedito la produzione di 1,3 milioni di bottiglie di plastica e 214 tonnellate di anidride carbonica

Il 22 Marzo ricorre la Giornata mondiale dell'acqua. Davanti ai dati allarmanti dei costi della dispersione dell'acqua, si contrappone il buon risultato delle 7 strutture modenesi (quattro in città, una a Formigine, una a Prignano e una a Spilamberto) che distribuiscono acqua di rete. Nel 2014 hanno erogato 1,9 milioni di litri facendo “risparmiare” all’ambiente 1,3 milioni di bottiglie di plastica e alle famiglie oltre 350 mila euro. Ciò ha permesso un taglio da 214 tonnellate di CO2.

PERCHE' SCEGLIERE L'ACQUA DI RETE. Scegliendo l’acqua di rete, si producono meno rifiuti, evitando in particolare di buttare bottiglie di plastica nella spazzatura. Di conseguenza, ci sono meno svuotamenti di cassonetti e, in generale, meno mezzi in circolazione su strada. Per il territorio di Modena il risparmio calcolato è di circa 214 tonnellate di CO2 e ben 1,3 milioni di bottiglie di plastica da 1,5 litri in meno nell’ambiente. Per quelle del modenese il servizio delle Sorgenti Urbane ha portato a un risparmio annuo nel 2014 di circa 351 mila euro: è la cifra che sarebbe stata spesa comprando la stessa quantità di acqua minerale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

4.300 TONNELLATE DI ANIDRIDE CARBONICA IN MENO. Le Case dell’Acqua e le Sorgenti Urbane presenti nel territorio gestito da Hera hanno fatto la loro prima comparsa nel 2011 e ad oggi sono ormai 60. Oltre che a Modena, sono dislocate nelle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Hanno avuto grande successo tra i cittadini, tanto che nel 2014 hanno erogato una media di 52 mila litri d’acqua (refrigerata) al giorno. La preferita resta la liscia (13 milioni di litri erogati nel 2014), sempre gratuita. Di gassata, che costa 5 centesimi a litro, sono stati invece erogati 5,6 milioni di litri. Nel solo 2014 si sono risparmiate 1,5 litri di plastica per bottiglie e 4.300 tonnellate di anidride carbonica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

  • Auto ribaltata dopo un tamponamento in via Giardini, un ferito a Formigine

Torna su
ModenaToday è in caricamento