"Le tue scarpe al centro", anche Modena sposa l'iniziativa di riciclo solidale

Dalla Bassa arriva al capoluogo la campagna di raccolta delle vecchie scarpe da ginnastica che contribuisce a un progetto di solidarietà. I contenitori negli impianti sportivi

Metti le tue vecchie “Scarpe al centro” e con un solo gesto potrai contribuire a ridurre la produzione di rifiuti e partecipare a un progetto di solidarietà. Prende il via anche a Modena la grande raccolta di scarpe da ginnastica e ciabatte di gomma usurate promossa, sotto il titolo appunto di “Le tue scarpe al centro”, dall’Agenzia per l’ambiente (Arpae) dell’Emilia Romagna e dalla rete regionale dei Centri di educazione alla sostenibilità che si propone il duplice obiettivo di diffondere il concetto di economia circolare, trasformando in risorsa un possibile rifiuto, e di realizzare un progetto di solidarietà a favore dei bambini del Comune di Amandola, in provincia di Fermo, colpito dal sisma del 2016.

A Modena l’iniziativa è promossa dall’Amministrazione comunale attraverso il Musa, il Multicentro salute e ambiente, e dal Gruppo Hera ed è stata presentata questa mattina, martedì 24 aprile, in piazza Grande con la partecipazione dell’assessore allo Sport Giulio Guerzoni. Alla presentazione hanno partecipato anche i rappresentanti di Hera e delle Polisportive e palestre cittadine, sette in tutto, nelle quali sarà materialmente effettuata la raccolta.

I contenitori per la raccolta, riconoscibili dal logo della campagna, saranno collocati alla Polisportiva Modena est, in via Indipendenza 25; alla Polisportiva Saliceta san Giuliano, in stradello Chiesa 52; al Palanderlini, in via Mario Vellani Marchi 87; alla Polisportiva Gino Nasi, in via Tarquinia 55; nelle palestre delle scuole Ferraris, via Divisione Acqui 169; San Giovanni Bosco, via San Giovanni Bosco 171; Cavour, via Amundsen 80.

La raccolta modenese, a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare, proseguirà fino a domenica 20 maggio e si concluderà con un evento nell’ambito della Festa dell’acqua in programma al Parco Ferrari, ultima occasione per portare le proprie scarpe da ginnastica vecchie e usurate e gettarle nel cassonetto.

Le scarpe raccolte nei 49 Comuni emiliano-romagnoli che partecipano alla campagna saranno sottoposte a uno speciale trattamento e trasformate in granulato di gomma, materiale utilizzato per realizzare i pavimenti antiurto dei parchi giochi e destinato all’allestimento di una nuova area giochi per i bambini del Comune marchigiano di Amandola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iniziativa contribuisce a diffondere la conoscenza dell’economia circolare: un nuovo modello economico non più basato sullo sfruttamento delle risorse che punta a dimostrare che è possibile trasformare i rifiuti in risorsa, in un percorso circolare appunto nel quale le materie vengono costantemente riutilizzate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion e autocisterna si scontrano e prendono fuoco, una vittima in Autosole

  • Accademia Militare, per la prima volta una donna è la più meritevole fra gli Allievi

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nominati gli ambasciatori 2020 della Confraternita del Gnocco d'Oro

  • Test sierologici gratuiti in farmacia, è necessario prenotare

  • Contagi, 81 nel modenese. Due decessi e due ingressi in Terapia Intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento