menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Un Pozzo di Scienza” compie 10 anni e mette al lavoro i cervelli dei ragazzi

Prende avvio lunedì 22 febbraio da Modena il progetto “Un Pozzo di Scienza” che festeggia l’anniversario con un’edizione interamente dedicata al potere rivoluzionario delle idee. In Emilia-Romagna sono oltre 600 le classi interessate, di cui 90 nel modenese

Torna dal 22 febbraio “Un Pozzo di Scienza”, il programma di divulgazione scientifica, interamente dedicato agli istituti superiori, promosso dal Gruppo Hera con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna. L’iniziativa compie dieci anni e mette in calendario due mesi di incontri con più di trenta esperti, tra divulgatori scientifici, docenti universitari e giornalisti, per promuovere tra i giovani la cultura della scienza con approcci innovativi, facili e interattivi per incuriosirli e guidarli nella costruzione di un futuro migliore.

Prende il via nelle scuole del modenese l’edizione 2016 del programma: i primi incontri con docenti, giornalisti, ricercatori ed esperti interesseranno già da lunedì 22 febbraio gli studenti del Liceo Scientifico Wiligelmo di Modena e dell’ITCG Baggi di Sassuolo. Seguiranno poi, ancora a Modena, l’IIS Selmi, l’ITIS Corni, l’ITC Barozzi e lo scientifico Tassoni. 

A chiudere la settimana di incontri sarà la succursale di Sassuolo dell’IIS Formiggini, con un appuntamento sul tema “L’Ambiente che verrà”.
Saranno occasioni per affrontare assieme ai ragazzi argomenti come il futuro delle fonti energetiche sostenibili, le nuove comunità ambientali a basso impatto e lo sviluppo di un nuovo tipo di economia, circolare e sostenibile.

Non solo incontri, ma anche laboratori e documentari caratterizzeranno il calendario delle classi coinvolte: a partecipare ai laboratori hands-on progettati dallo Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste saranno infatti anche il Fermi di Modena e l’IIS Paradisi di Vignola.
Durante questi momenti si analizzeranno gli argomenti da un punto di vista inedito: acqua, aria, terra e fuoco, macrosistemi della terra, verranno visti da più ottiche in modo tale che gli studenti possano confrontarsi tra di loro e con le sfide più  urgenti dell’umanità, costruendo al contempo, gli strumenti necessari per compiere scelte consapevoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento