Quanto inquiniamo quotidianamente? Wecity lo calcola e ti premia

E' stato il giovane ingegnere Paolo Ferri ha lanciare la prima applicazione che calcola quanto inquinamento atmosferico produciamo. Si chiama Wecity e ti segue in ogni tuo spostamento, si scarica dal mobile e ti consente di capire il tuo impatto sull'ambiente

Negli ultimi due mesi a Modena sono stati effettuati 4.000 spostamenti in bicicletta, per un totale di 20.000 Km percorsi e 3 tonnellate di CO2 risparmiata. Come facciamo a saperlo? E' stato possibile grazie a wecity la prima app gratuita per iPhone, Android e Windows phone in grado di calcolare quante emissioni di CO2 produciamo quotidianamente e poi trasformarle in “moneta virtuale” da spendere nel mondo reale.

UN'IDEA DI UN GIOVANE INGEGNERE. L'idea è stata del giovane ingegnere modenese, Paolo Ferri, che dal 2003 collabora con Mimesis srl, spin-off accademico dal gruppo di ricerca di fisica tecnica del DIMEC (Dip. di Ingegneria Meccanica e Civile di Modena, ora DIEF, Dip. di Ingegneria "Enzo Ferrari"), un collettivo di ingegneri sognatori attivi nell'ambito della fluidodinamica e dei sistemi di irrigazione in aree desertiche. Nel 2013 Ferri fonda wecity.

UNICA APPLICAZIONE CHE PROMUOVE QUESTO SPOSTAMENTO URBANO. Più ti sposti in maniera sostenibile più diventi “ecologicamente ricco”: gli spostamenti fatti a piedi, in bici, carpooling (auto condivisa) e mezzi pubblici vengono riconosciuti dall'applicazione e generano dei crediti, proporzionali alla CO2 evitata, ricompensando la tua sostenibilità. Questi, possono poi essere usati sullo store wecity per ottenere sconti e vantaggi su prodotti e servizi per rendere la tua mobilità ancora più green: bici elettriche, eco-viaggi, voucher per i maggiori provider di car-sharing, accessori intelligenti.

COME FUNZIONA. Si scarica gratuitamente wecity dall'App Store, da Google Play o dal Windows Store e ci si registra ogni volta che si sta per compiere un tragitto urbano in modo sostenibile, riducendo così le emissioni di anidride carbonica. Prima di montare in sella alla bicicletta, di salire su un mezzo di trasporto pubblico o di dare uno “strappo” a un amico, si effettua il check-in sull'applicazione. Alla fine del viaggio si fa check-out, il sistema calcola il percorso effettuato e la CO2 risparmiata: questa viene tradotta in punti che ogni utente potrà utilizzare sullo store di wecity. A intervalli di una-due settimane sono disponibili premi sempre nuovi.

UN SUCCESSO ITALIANO. Oltre 10.000 download nei primi sei mesi di lancio dell'app, 4.000 Km pedalati/condivisi al giorno: “Roma, Milano, Torino, Bologna, Modena sono alcune delle città dove wecity al momento è più diffusa, ma ci sono limiti geografici all'utilizzo di wecity e presto contiamo di diffonderci maggiormente anche all'estero – spiega Paolo Ferri, il responsabile del progetto, che sottolinea – Nel 2014 sono state vendute più bici che auto in 26 paesi UE su 28: l'auto è in declino come status symbol tra le nuove generazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento