Gli studenti di Carpi alla Shell Eco-Marathon di Londra

L'ITIS Leonardo da Vinci di Carpi protagonista della competizione europea che mette in gara veicoli ecosostenibili e ad alta efficienza energetica

Il team Zero C di cui fanno parte gli studenti dell’Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci di Carpi(MO)è pronto a scendere in pista per la 33° edizione della Shell Eco-marathon Europe. La competizione, nell’ambito del festival “Make the Future Live”, si terrà al Queen Elizabeth Olympic Park di Londra dal 25 al 28 maggio. 
Da oltre 30 anni la Shell Eco-marathon incoraggia i giovani delle scuole superiori e delle università di tutto il mondo ad ideare e costruire veicoli ad alta efficienza energetica; 192 team provenienti da 27 Paesi europei si sono dedicati per più di un anno alla progettazione e alla costruzione di veicoli futuristici che si sfideranno sul circuito urbano londinese per decretare chi riuscirà a percorrere la maggior distanza possibile con l’equivalente di un litro di carburante o un kWh di energia. 
Due le categorie di veicoli previste:  URBAN CONCEPT nella quale le auto sono create secondo i criteri più convenzionali ; PROTOTIPI dove è possibile testare vetture capaci di ridurre la resistenza e massimizzare l’efficienza del motore, favorendo anche lo sviluppo di design avveniristici. 
Nell’edizione 2016 si sono registrati risultati di grande successo: il team Zero C ha ottenuto il 2° posto nella categoria dei veicoli a batteria elettrica percorrendo 736.1 km/kWh rispetto ai 600.8 km/kWh del 2015 con cui si era classificato in 6° posizione.
"Shell da tempo riconosce l'importanza delle conoscenze scientifiche, tecnologiche, matematiche e ingegneristiche come risorse essenziali per affrontare alcune delle più importanti sfide energetiche globali” ha affermato Valeria Contino, Responsabile Relazioni Esterne Shell Italia O.P. “La Shell Eco-marathon e la Drivers’ World Championship sono solo alcune delle iniziative con cui Shell promuove tali competenze, al fine di incoraggiare le generazioni future di ingegneri e scienziati a creare soluzioni creative per la mobilità del futuro".
Per l’Italia parteciperanno quest’anno 5 team composti da studenti provenienti da 4 Regioni: Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Sicilia con 3 veicoli nella prima categoria e 2 nella seconda. Nello specifico il team ZeroC, formato da 25 studenti dei corsi di meccanica, elettronica e informatica, concorrerà nella categoria Prototipi con il veicolo a batteria elettrica “Escorpio Evo 17”, nome che deriva da una delle numerose invenzioni di Leonardo da Vinci: un battello per uso bellico caratterizzato da un rostro metallico con il quale speronare le navi nemiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Rientrato il 29enne di Finale Emilia, ricerche sospese

Torna su
ModenaToday è in caricamento