rotate-mobile
Guida

Emilia-Romagna al voto, tutti i candidati della provincia di Modena

Una guida al voto di domenica 23 ottobre con i profili dei sei candidati Presidenti e tutti i consiglieri delle dici liste in corsa nella circoscrizione provinciale

Nella sola giornata di domenica 23 novembre si vota per l’elezione del Presidente e per il rinnovo dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna: i seggi sono aperti dalle ore 7 alle 23. La nostra provincia avrà diritto a sei consiglieri sui 50 complessivi che compongono l'Assemblea di viale Aldo Moro. Le candidature alla carica di Presidente sono sei (uguali in tutte le province), mentre le liste presentate in provincia di Modena sono dieci, composte in base alle scelte dei partiti da un minimo di 6 a un massimo di 8 candidati. Tra questi potranno essere scelti attraverso il voto di preferenza uno o due nomi (di genere diverso). Ecco una panoramica completa su ciò che troveremo sulla scheda elettorale di colore verde.

I candidati Presidenti (in ordine di posizione sulla scheda elettorale):

MAURIZIO MAZZANTI                                                                                                               

STEFANO BONACCINI
ALAN FABBRI
MARIA CRISTINA QUINTAVALLA
GIULIA GIBERTONI
ALESSANDRO RONDONI

 

Ai  candidati Presidenti sono collegate una o più liste. Nella nostra provincia sono in corsa complessivamente dieci liste di  candidati consiglieri :

LIBERI CITTADINI PER L'EMILIA ROMAGNA (Maurizio Mazzanti)                                       
PARTITO DEMOCRATICO (Stefano Bonaccini)
EMILIA ROMAGNA CIVICA (Stefano Bonaccini)
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA' (Stefano Bonaccini)
FORZA ITALIA (Alan Fabbri)
LEGA NORD (Alan Fabbri)
FRATELLI D'ITALIA-ALLEANZA NAZIONALE (Alan Fabbri)
L'ALTRA EMILIA ROMAGNA (Maria CristinQuintavalla)
MOVIMENTO 5 STELLE (Giulia Gibertoni)

NCD-UDC-EMILIA ROMAGNA POPOLARE (Alessandro Rondoni)

          

ISTRUZIONI DI VOTO -  Seggi aperti solo domenica 23 novembre, dalle ore 7 alle 23. L’elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l’ha smarrita può richiederla all’ufficio elettorale del comune di residenza.

Per quanto attiene la modalità di voto, ciascun elettore può:
- votare a favore solo di una lista tracciando un segno sul contrassegno; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente della Giunta regionale a essa collegato;
- votare solo per un candidato alla carica di presidente della Giunta regionale tracciando un segno sul relativo rettangolo;
- votare per un candidato alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste;
- votare disgiuntamente per un candidato alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste.

L'elettore può esprimere nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza per un candidato a consigliere regionale, scrivendo il cognome (o il cognome e nome) del candidato o dei due candidati compresi nella stessa lista. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l'annullamento della seconda preferenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emilia-Romagna al voto, tutti i candidati della provincia di Modena

ModenaToday è in caricamento