Contributi per l'iscrizione dei bambini ai centri estivi, è già possibile fare domanda

Le domande fino al 27 maggio. Il Comune conferma l’adesione al progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro erogando un massimo di 336 euro per ogni bambino

Il Comune di Modena conferma, come già negli anni scorsi, l’adesione al progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro che prevede un contributo economico alle famiglie per sostenere la frequenza dei bambini ai centri estivi del territorio. È già possibile presentare domanda per ricevere il contributo. Le famiglie che ne hanno diritto potranno percepire un contributo complessivo fino a 336 euro a bambino. È previsto un contributo massimo di 84 euro per settimana di frequenza per quattro settimane, ma sarà possibile una durata superiore a quattro nel caso in cui il costo settimanale sia inferiore a 84 euro.

L’intervento è cofinanziato con le risorse del Fondo sociale europeo 2014-2020 (asse II Inclusione) per l’erogazione di assegni di carattere conciliativo alle famiglie.

Il bando, on line sul sito del Comune (www.comune.modena.it/istruzione), è aperto fino al 27 maggio e si rivolge alle famiglie dei ragazzi dai tre ai 13 anni, cioè ai nati dall’1 gennaio 2006 al 31 dicembre 2016, che frequenteranno i centri estivi compresi nell’elenco allegato ai moduli, individuati con apposito avviso pubblico tra quelli proposti dai gestori. Possono presentare domanda le famiglie con un reddito Isee fino a 28 mila euro, in cui i genitori, entrambi o uno solo nel caso di famiglie mono genitoriali, siano occupati o anche in cassa integrazione, mobilità oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio. Il sostegno è esteso anche alle famiglie in cui un genitore lavori e l’altro sia impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati in riferimento alla presenza di componenti con disabilità grave o non autosufficienti, come definiti ai fini Isee.

La domanda si può compilare on line dal sito del Comune oppure, per chi non avesse un accesso a internet, recandosi su appuntamento all’Ufficio relazioni con il pubblico di piazza Grande 17 (tel. 059 20312); al MeMo di viale Barozzi 172 (tel. 059 2034331 - 2034341); al Centro Milinda di largo Pucci 14 (tel. 059 315471, il lunedì dalle 17 alle 19, il martedì dalle 10 alle12, il venerdì dalle 13 alle 15).

Presso i gestori iscritti all’albo, inoltre, sarà possibile fare richiesta di personale assistenziale per i bimbi e per i ragazzi disabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per le famiglie dei bambini da zero a tre anni che frequentano il nido, uscirà entro il mese di maggio un bando specifico che mette a disposizione contributi economici comunali a parziale copertura delle rette per favorire la partecipazione dei bambini ai centri estivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Occhi elettronici in movimento sull'auto della Municipale, arriva Modena Safer Traffic Mobile

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento