rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Famiglia

Family Card Modena, agevolazioni per nuclei numerosi e in difficoltà lavorative

Agevolazioni e sconti in oltre 170 tra attività commerciali, servizi, e grande distribuzione. Nel 2013 assegnate tremila tessere. Il riferimento quest'anno è il Centro per le Famiglie

l progetto Family card, che compie otto anni dalla prima sperimentazione a Modena, tra le prime città in Italia ad averla adottata, avrà nuove modalità di gestione attraverso la collaborazione tra l’assessorato allo Sviluppo economico e quello alle Politiche sociali. Punto di riferimento per i cittadini diventa, infatti, il Centro per le Famiglie di piazzale Redecocca 1. Grazie a sconti e opportunità in una rete di attività commerciali e servizi convenzionati, la Family card è uno strumento orientato a favorire e sostenere i consumi per le famiglie numerose e per quelle in difficoltà lavorative. Nel 2013 in città ne sono state rilasciate tremila, più del doppio di quelle dell’anno precedente (nel 2012 erano state 1.132). L'incremento si deve all'allargamento della fascia di destinatari alle famiglie con almeno tre figli conviventi, senza limite di età dei figli e senza limite di reddito.

“Nata come sostegno alle famiglie numerose – afferma Stefano Prampolini, assessore comunale allo Sviluppo economico – negli anni è stata rimodulata in considerazione delle difficoltà lavorative che con la crisi hanno drammaticamente colpito molte famiglie. In questo abbiamo potuto contare sulla disponibilità sia degli esercenti, sia delle catene commerciali della media e grande distribuzione, che hanno recepito lo spirito di questa iniziativa e se ne sono assunti i costi, pur in un momento di calo dei consumi generalizzato”.

È confermata l’assegnazione della card alle famiglie con Isee inferiore a 15mila euro e almeno un figlio minore convivente, in cui un componente sia in cassa integrazione, in mobilità o disoccupato (nel 2013, 285 famiglie di cui 40 con un componente in cassa integrazione, 229 disoccupati e 16 in mobilità). “Abbiamo scelto di concentrare i servizi per la famiglia in un unico punto di riferimento – afferma Francesca Maletti, assessore alle Politiche sociali, sanitarie e abitative del Comune – così da poter dare un’informazione completa su tutte le opportunità e le agevolazioni messe in campo per contrastare il disagio dei nuclei famigliari. Da oggi, quindi, il Centro per le Famiglie si occupa anche della Family card, un progetto che ha valenze sociali oltre che economiche”.

A Modena la rete convenzionata conta oltre 170 tra negozi, bar, ristoranti, pizzerie, librerie, teatri, cinema, banche, palestre, piscine, farmacie e ambulatori che offrono opportunità e sconti a tutti i titolari della Family card. Tra i supermercati partecipano anche Eurospin e Sigma. Oltre agli operatori economici, sono coinvolti altri attori con un ruolo importante: la Banca Popolare dell’Emilia Romagna che ha sempre sostenuto finanziariamente il progetto in qualità di sponsor esclusivo e, per la grande distribuzione, Coop Estense e Nordiconad, che hanno confermato negli anni la loro presenza offrendo condizioni agevolate d'acquisto a famiglie con Isee inferiore a 15 mila euro (l'anno scorso 857 tessere).

Le Family card vengono inviate direttamente a domicilio per posta. A tutti i titolari viene consegnato l'elenco degli esercizi convenzionati, pubblicato anche sui siti (www.comune.modena.it/economia e www.comune.modena.it/informafamiglie).

L'obiettivo per il 2014 è di ampliare l'offerta di esercenti e di sconti per creare un “paniere” sempre più adeguato ai bisogni degli utilizzatori. Gli operatori commerciali che non fanno ancora parte della rete e vogliono aderire al progetto Family card possono telefonare agli uffici dell'assessorato allo Sviluppo economico (059 2032528) o inviare una e-mail (a progetti.economici@comune.modena.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Family Card Modena, agevolazioni per nuclei numerosi e in difficoltà lavorative

ModenaToday è in caricamento