rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Famiglia

Comune di Modena: nuova sede per i servizi sociali territoriali

Inaugurata il 24 ottobre 2011 in via Morandi, farà risparmiare al Comune 164 mila euro l'anno. Nel 2010 i Poli cittadini si sono occupati di oltre 6 mila situazioni problematiche

Ospita il Polo 2, il servizio sociale territoriale della zona san Lazzaro, Modena est e Crocetta, e il Sil, il servizio inserimenti lavorativi la palazzina al civico 54 di via Morandi. E' la nuova sede delle attività comunali che fino a un mese fa si trovavano in via mar Mediterraneo. I servizi sociali territoriali offrono assistenza ai cittadini in situazione di bisogno per problematiche che riguardano minori, adulti o anziani.

Il trasferimento negli ambienti ristrutturati di proprietà del Comune, consente di ridurre l'entità degli affitti passivi di circa 164 mila euro l'anno. Ai servizi territoriali del Polo 2 si accede da via Morandi attraverso un'ampia area esterna adibita a parcheggi e raggiungibile con il servizio urbano di trasporto pubblico e le piste ciclabili.
Oltre al servizio appena inaugurato, a Modena esistono altri tre poli territoriali dedicati all'accesso dei cittadini al Servizio sociale di base, corrispondenti al perimetro delle Circoscrizioni cittadine. Qui sotto, tutti i recapiti di tutti Servizi sociali territoriali.

Polo 1, Centro storico-san Cataldo, piazzale Redecocca 1, Tel 059/2033620 Fax 059/2033625

Polo 2, San Lazzaro, Modena Est e Crocetta, via Morandi 55, 059/2033999 fax. 059/2033987

Polo 3, Buon Pastore-sant'Agnese-san Damaso, in via Viterbo 74  Tel. 059/2034300 - Fax 059 2034305

Polo 4, san Faustino-Madonnina-Quattro Ville, in via Newton 150 e in via Barchetta 77, Tel. 059/2034000, Fax 059/2034005

Nel 2010 si sono occupati di 6 mila 62 situazioni e hanno raccolto, attraverso lo Sportello sociale, 4 mila 220 nuove domande. Il primo accesso dei cittadini ai servizi del Comune avviene tramite gli operatori dello sportello sociale ai quali è possibile rivolgersi direttamente, senza appuntamento, per colloqui informativi o di orientamento negli orari di apertura al pubblico degli uffici (tutte le mattine, tranne il martedì e il giovedì, giorni di apertura pomeridiana). Per le situazioni più problematiche, che necessitano di approfondimento, viene fissato un appuntamento con gli assistenti sociali attraverso gli addetti di segreteria.

L'assistente ascolta le problematiche presentate, approfondisce e analizza le situazioni di difficoltà e concorda con gli utenti azioni volte a rimuovere le cause che ostacolano processi evolutivi e di autonomia, oltre ad offrire risposte ai casi di cronicità legati alla disabilità o alla non autosufficienza. Gli interventi possono essere erogati da servizi pubblici, soggetti privati o enti e associazioni del terzo settore (associazioni di volontariato, cooperative sociale, fondazioni).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Modena: nuova sede per i servizi sociali territoriali

ModenaToday è in caricamento