Lavoro Via Divisione Acqui / Via Divisione Acqui, 140

Un bando per gestire chioschi bar e animazione in due parchi

Alla gara per il parco Ferrari e il parco di via Divisione Acqui possono partecipare soggetti no profit e cooperative sociali. Fabio Poggi: "I criteri di aggiudicazione premiano i progetti di animazione e a valenza sociale"

Il Comune di Modena indice una selezione pubblica per la concessione in uso di due chioschi bar: uno collocato all’interno del Parco Ferrari, in via San Faustino 182; e l’altro nel Parco Divisione Acqui, precisamente al civico 140 di via Divisione Acqui. I vincitori del bando avranno in concessione per tre anni a titolo oneroso la gestione dei chioschi bar e delle attività di animazione estiva in accordo con le Circoscrizioni e gli uffici comunali competenti.

“Non si tratta solo di gestire un bar – spiega l’assessore al Patrimonio del Comune di Modena Fabio Poggi – ma di farne un punto di riferimento per le attività di aggregazione della zona. Per favorire il rapporto con il territorio e i progetti a valenza sociale, abbiamo voluto premiare la parte progettuale dell’offerta. L’aggiudicazione avverrà infatti attraverso il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa: all’offerta economica verrà attribuito un punteggio massimo di 20, mentre al progetto di animazione del parco, che ogni concorrente intende realizzare assieme alla Circoscrizione e dovrà essere dettagliato in una relazione, sarà assegnato un punteggio massimo di 80”. In particolare, il punteggio sarà calcolato in base all’adeguatezza del progetto a svolgere un servizio funzionale a tutti i frequentatori del parco, alle proposte migliorative rispetto a quanto previsto negli schemi di concessione, anche in relazione alle aperture, e a come si intende valorizzarne l'attività durante le manifestazioni concordate; oltre che in base a precedenti esperienze dei concorrenti nell'organizzazione di iniziative culturali e ricreativo-aggregative.

Le offerte potranno essere presentate per un solo chiosco. L'apertura di ciascun bar dovrà essere garantita per un periodo continuativo minimo di sei mesi, dall’1 aprile al 30 settembre, mentre nei restanti mesi sarà il concessionario a decidere le aperture. L’importo dei canoni annuali a base di gara e soggetti a rialzo sono di 7mila euro per il chiosco del Parco Ferrari e di 3mila 900 euro per quello del parco Divisione Acqui. Possono partecipare alla gara le associazioni di promozione sociale (Aps) senza scopo di lucro (individuate dalla legge 383 del 2000 e iscritte nel Registro provinciale); le Associazioni temporanee di scopo (Ats) costituite da soggetti no profit (associazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, associazioni sportive, comitati) e cooperative sociali iscritte all'Albo regionale compatibilmente con i loro fini statutari.

Le offerte dovranno arrivare entro le ore 12 del 3 maggio 2013 tramite raccomandata con avviso di ricevimento o essere consegnate a mano all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Modena, via Scudari 20 – secondo piano - 41121 Modena. La modulistica, con planimetrie dei chioschi e schemi di concessione, si può scaricare dall’home page del Comune di Modena (www.comune.modena.it). Per informazioni si può anche contattare l'Ufficio gestione del Patrimonio (tel. 059 2032585 – 059 2032504).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bando per gestire chioschi bar e animazione in due parchi

ModenaToday è in caricamento