Servizi di abilitazione professionale e inserimento lavorativo per persone con disabilità

Il servizio di "Abilitazione professionale e inserimento lavorativo" è rivolto alle persone con disabilità, alle persone in condizione di svantaggio e a quelle con indice di fragilità elevato

L' attività dell'ufficio  di inserimento lavorativo  è quella di  sviluppare percorsi a sostegno di persone svantaggiate e/o persone con disabilità ed a rischio di povertà, al fine di facilitare il loro  inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro, questo attraverso progettualità individuali con il sostegno  di un educatore professionale per:
1) un percorso di orientamento per la ricerca del lavoro, la conoscenza di luoghi (agenzie, centro per l'impiego) e utilizzo di strumenti (curriculum, annunci, domande, colloqui) utili a tal fine.
2) l'inserimento o reinserimento lavorativo, anche attraverso percorsi di riqualificazione professionale o l'uso dello strumento di tirocinio formativo.

Destinatari

Il progetto è rivolto a  persone in carico al Servizio Sociale o altri Servizi Territoriali.

  • Persone con disabilità: persone in età lavorativa affette da problematiche  fisiche, psichiche o sensoriali,  che comportano una riduzione della capacità lavorativa maggiore o uguale al 46%. Lo stato di disabilità deve essere certificato  da una specifica Commissione Medica Integrata così come la valutazione rispetto alla capacità lavorativa:( diagnosi  funzionale legge 68/99)
  • Persone in condizione di svantaggio (legge 381/91 art 4, detenuti, detenuti domiciliari, persone in semilibertà, persone segnalate dal CSM/ SERT / SDP nell'ambito degli accordi con il DSM ) persone in situazione di povertà   e/o disagio familiare.
  • Persone con un indice di fragilità tale da richiedere un percorso di accompagnamento all'inserimento nel contesto lavorativo

Modalità d'accesso

Si accede al Servizio Inserimenti Lavorativi tramite valutazione dei Servizi Sociali del  polo di appartenenza in base alla residenza anagrafica e/o attraverso  servizi quali CSM, (SDP servizio dipendenze patologiche ex Sert), NPIA, UEPE, e istituti di detenzione.

Dove rivolgersi

Poli sociali territoriali in base alla residenza anagrafica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

Torna su
ModenaToday è in caricamento