rotate-mobile
Guida

Identità digitale, avviato il rilascio dello SPID negli uffici postali

Già attivo presso 32 uffici della provincia di Modena il servizio gratuito che collega i cittadini alla Pubblica Amministrazione. Attraverso PosteId, il Sistema di Identificazione Digitale di Poste Italiane abilitato a SPID

Si chiama SPID il nuovo sistema che permette di ottenere la nuova “veloce” identità digitale a tutti i cittadini per accedere con un unico pin, da smartphone, tablet e pc, ai servizi on line della Pubblica Amministrazione e delle aziende private che aderiranno al Sistema Pubblico di Identità Digitale.

In provincia di Modena il servizio è da oggi attivo nei 32 maggiori uffici postali, di cui 12 nel capoluogo (Via Modonella, Strada Nazionale Canaletto Sud, Via Divisione Acqui, Via Rainusso, Via Vaccari, Via Emilia Est, Strada Morane, Via Mar Mediterraneo, Via Nobili, Saliceto Panaro, Vaciglio e Freto). PosteID, il sistema di identificazione digitale di Poste Italiane è gratuito per tutta la durata del contratto (24 mesi) per coloro che aderiranno entro il 31/12/2016.

Come ha sottolineato l’ad Francesco Caio, «Spid è uno strumento rilevante per il Paese perché consente agli italiani e alle italiane di andare sui siti della Pa e delle imprese e, con una sola password, avere accesso a tutti i servizi e le informazioni che li riguardano. Da oggi i cittadini trovano in 3.800 uffici postali persone in grado di spiegare loro come ottenere questa password unica e iniziare a navigare attraverso le pubbliche amministrazioni. E’ un passaggio importante anche per Poste perché la nostra missione è quella di facilitare, accompagnare il cittadino verso gli strumenti dell'economia e della informazione digitale». 

Nei prossimi mesi a consegnare il “passepartout digitale” saranno tutti gli oltre 13.000 uffici postali italiani (132 in provincia di Modena). Ma non solo: anche i portalettere, grazie alla loro dotazione “telematica”, saranno in grado di identificare il cliente a domicilio e fornirgli l'identità digitale. Oltre al nome utente, alla password ed al codice personale PosteID, per una maggiore sicurezza Poste ha previsto un ulteriore livello di controllo basato su codici temporanei generati da un'apposita App o inviati di volta in volta via Sms. 

Per il momento è rivolto esclusivamente alle persone fisiche, cioè a tutti i cittadini maggiorenni, clienti e non clienti di Poste Italiane, con documento di identità in corso di validità e codice fiscale (italiani e stranieri residenti), ma presto il servizio sarà a disposizione anche delle imprese. Chi è già in possesso di una firma digitale, di una carta di identità elettronica (CIE), di una carta nazionale dei servizi (CNS) o di altri sistemi di riconoscimento telematico “ufficiali” può richiedere l'identità Spid anche on line, mentre per gli altri è necessario recarsi fisicamente presso uno sportello postale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Identità digitale, avviato il rilascio dello SPID negli uffici postali

ModenaToday è in caricamento