Riparte "Scommetti che smetti?”, candidato un modenese su tre

Tanti premi in palio per chi, tra i 138 mila fumatori modenesi, rinuncia al tabacco. Per iscriversi c’è tempo fino al 27 aprile. L’iniziativa è organizzata dall’Azienda USL in collaborazione con l’Associazione “Gli Amici del cuore”, la LILT e numerosi partner del territorio

Torna l’appuntamento con “Scommetti che smetti?”, il concorso a premi promosso dall’Azienda USL di Modena per contrastare la diffusione della dipendenza da tabagismo. Un’iniziativa ormai consolidata, organizzata in collaborazione con l’Associazione “Gli Amici del cuore”, la LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) e numerosi partner del territorio.

Il concorso – che negli ultimi anni ha coinvolto più di 2mila e 800 persone – propone un percorso per diventare non fumatori, ed è un’occasione per compiere un passo decisivo nell’abbandonare l’abitudine al fumo. Si rivolge ai fumatori maggiorenni residenti o domiciliati in provincia, ai quali è richiesto di abbandonare le sigarette dal 27 aprile. Attraverso un’estrazione tra tutti i partecipanti e l’effettuazione di test non invasivi per verificare l’effettivo abbandono del fumo, saranno individuati i vincitori, premiati in una cerimonia pubblica che si svolgerà il 28 maggio presso il Centro Commerciale La Rotonda a Modena. Il 27 aprile è anche l’ultimo giorno utile per le iscrizioni online sul sito www.scommettichesmetti.it

Circa 30 i premi in palio in questa edizione di “Scommetti che smetti?”: tablet, weekend vacanza, coupon relax alle terme, buoni acquisto, abbonamenti teatrali, cene, ingressi ed abbonamenti ad attività sportive e culturali (l’elenco è sul sito www.scommettichesmetti.it).  

I fumatori in provincia di Modena
Secondo i dati PASSI 2011- 2014 - il sistema di monitoraggio della salute della popolazione adulta che effettua analisi a campione in provincia di Modena -  il 29% dei 18-69enni fuma sigarette, stima che corrisponde a circa 138 mila persone. Il 23% è un ex-fumatore e il 48% non ha mai fumato. La percentuale provinciale di fumatori è in linea con quella regionale e nazionale. L’abitudine al fumo cresce con l’età fino ai 34 anni: si registra che l’1% degli 11enni, il 5% dei 13enni e il 29% dei 15enni fuma sigarette, percentuali che salgono al 35% tra i 18-34enni. La prevalenza di fumatori scende al 9% tra i 70-79enni e al 4% dopo gli 80 anni. In provincia di Modena la prevalenza di fumatori tra le persone con patologie croniche risulta essere del 31%, pari ad una stima di 26 mila persone. A livello regionale si registra una percentuale simile (28%); in particolare fuma un terzo (32%) delle persone con patologia respiratoria cronica e un quarto (25%) di quelle con una patologia cardiocircolatoria o con diabete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

Torna su
ModenaToday è in caricamento