rotate-mobile
Università

Unimore, ecco FareFisica: proposte di orientamento per i liceali

FareFisica, il college per studenti delle ultime classi delle superiori apre le porte anche a studenti delle quinte classi dell’ISS “Galilei” di Mirandola. Durante la tre giorni di incontri si parlerà di fisica dei quanti e di elettromagnetismo, ma anche di nanoscienze e del bosone di Higgs. Il via all’iniziativa è per giovedì 20 settembre 2012

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Torna anche quest’anno, spostato da giugno a settembre per la coincidenza tra gli eventi sismici ed il calendario dell’iniziativa, l’appuntamento con “FareFisica”, la Summer School organizzata dai docenti di fisica del Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con il Centro di Ricerca sulle nanoscienze e le nanotecnologie CNR-NANO S3. E torna aprendo le porte anche a 73 ragazzi delle quinte dell’Istituto Superiore Statale “G. Galilei” di Mirandola, le cui aule non sono ancora pronte per ospitare le lezioni e che inizieranno le attività didattiche nelle aule del campus scientifico di via Campi assieme ad un nutrito gruppo di coetanei, provenienti da tutta Italia,  selezionati per partecipare al college di fisica. Alle lezioni parteciperanno anche alcuni studenti dell'Istituto Fermi di Modena, che aderisce al progetto pilota regionale CO-META.

Le scosse di terremoto, quindi, hanno fermato solo temporaneamente FareFisica che giunge alla sua terza edizione e che di anno in anno è cresciuta, catturando sempre più interesse, tanto da raccogliere l’adesione di un numero sempre maggiore di scuole e studenti. Agli organizzatori, che hanno creato questa iniziativa didattico-formativa con l’intento di dare a tanti giovani maturandi l’opportunità di approfondire anzitempo lo studio su materie come elettromagnetismo, la fisica dei quanti e le nanoscienze, anche nell’eventualità che qualcuno di loro possa decidere poi di indirizzarsi verso una preparazione universitaria in questi campi di studio, quest’anno sono giunte 120 richieste di ammissione da studenti in particolar modo di licei scientifici e scientifico- tecnologici tanto del Nord che del Sud di Italia: Modena, Reggio Emilia, Bologna, Pisa, Verona, Alessandria, Palermo, Roma, Novara, Ascoli Piceno, Reggio Calabria e Teramo.

Sono 35 gli studenti, selezionati sulla base di un test tendente ad accertare interesse e motivazione per il mondo delle scienze fondamentali, ammessi a partecipare a questa edizione “posticipata” del College di Fisica, che saranno ospiti dell’Ateneo emiliano per questa tre giorni prevista da giovedì  20 a sabato 22 settembre.

Il programma organizzato darà modo a tutti gli studenti che lo frequenteranno di concentrarsi su tematiche di ricerca che sono oggetto degli studi dei ricercatori di fisica dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia ed in particolare sulle nanoscienze, l’elettromagnetismo, la fisica della materia, relatività, la fisica dei quanti, ma anche di effettuare a visite ai laboratori e partecipare ad attività scientifiche. Per informazioni www.physicscom.unimore.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unimore, ecco FareFisica: proposte di orientamento per i liceali

ModenaToday è in caricamento