Anche i motori si spengono, Motor Valley Fest 2020 sarà solo digitale

Saltano le mostre e gli eventi pubblici, mentre sopravvive l'area dedicata all'innovazione e alla tecnologia, che vedrà una serie di eventi online

Diventa digitale la prossima edizione del Motor Valley Fest, il festival dei motori 'post Motor Show' in programma nella sua seconda edizione a Modena dal 14 al 17 maggio. Anche l'attesissimo evento deve arrendersi all'emergenza covid e non sarà quindi realizzato secondo il programma originale, sacrificando così mostre ed eventi in pista. Anche Motor1Days, organizzato nelle stesse date all'autodromo di Marzaglia, è stato rinviato.

La manifestazione, segnalano oggi i promotori in modo comunque ottimistico, entrerà nelle case di migliaia di appassionati quest'anno "con un'innovativa edizione online", a partire dal convegno inaugurale del 14. Non si tratterà solo di automotive, ma più in generale di "tessuto produttivo fatto di industria, università, istituti di ricerca, storia, cultura, concretezza, professionalità e competenze". 

In particolare, vengono confermati gli eventi di carattere scientifico-tecnologico, grazie a "un progetto mediatico" dedicato alle nuove frontiere del settore, alle potenzialità dell'elettrico, alle sperimentazioni nel campo della guida assistita. Gli eventi più popolari, comunque, saranno interamente affidati alla rete e si sta lavorando per ottimizzare i contatti della piattaforma con i canali dei protagonisti della manifestazione, dai vari big del settore in giù. 

Non mancherà il format Innovation & Talents, l'area dedicata ai talenti e al mondo universitario e delle startup, e i 'talent talk', gli incontri tra studenti universitari e aziende, si realizzeranno in una nuova veste interattiva, per "una grande area di networking virtuale".

Commenta il governatore Stefano Bonaccini: "Grazie al digitale, un'altra eccellenza del nostro territorio, la festa della Terra dei motori, entrerà nelle case di migliaia di appassionati e metterà anche in contatto startup emergenti e aziende attraverso un format nuovo e originale". 

E così il presidente del festival, e ad di Ducati, Claudio Domenicali: "La passione che accomuna e unisce le nostre aziende, supportata dalla tecnologia e dalle opportunità di comunicazione e interazione tramite sistemi digitali, ha permesso di poter confermare una serie di attività previste per il Motor Valley Fest, generando un'interessante occasione di confronto in rete con alcuni fra i maggiori protagonisti internazionali del settore automotive". 

Per Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena, "è importante mantenere fermo l'appuntamento di maggio, pur se in modalità diverse, per dare un segnale forte a tutto il settore".

Sul sito web www.motorvalleyfest.it sarà possibile visualizzare tutte le informazioni aggiornate relative al nuovo progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento