Ai Motor1Days anche una delle 40 Bugatti Divo al mondo

Un bolide da 5 milioni di euro e 380 km/h per la prima volta in assoluto in mostra al pubblico italiano. Special guest Stephan Winkelmann, il numero uno di Bugatti

Sono solo 40 le Bugatti Divo al mondo, tutte già vendute da un pezzo tra United States, Medio Oriente e Giappone. Vederne una dalle nostre parti è davvero cosa rara se non impossibile, a meno che sabato 18 e domenica 19 maggio non ci si trovi all’Autodromo di Modena per festeggiare i Motor1Days, l’evento dinamico e cuore esperienziale della Motor Valley Fest. Per la prima volta in assoluto, l’ultimo bolide nato in casa Bugatti si mostra al pubblico, un atto d’amore per le migliaia di fan. 

Ma come nasce questo missile prodotto nella cittadina francese Molsheim? A spiegarlo direttamente in autodromo alla miriade di appassionati presenti Stephan Winkelmannnumero 1 di Bugatti, che racconterà il futuro della Casa tra sportive e Suv, tra motori termici e alimentazioni alternative, proprio di fianco a una cattivissima Divo e un’affascinante Chiron, due supercar con tanti aspetti in comune.

Nata nel 2018 sulla base della già spaventosa Chiron, la Divo ne reinterpreta la filosofia estremizzando ogni aspetto con il chiaro obiettivo di stupire. E ci riesce molto bene a quanto pare, tanto che ha già convinto 40 facoltosissimi collezionisti a staccare un assegno da 5 milioni di euro per entrare in possesso di uno dei 40 esemplari presenti sulla faccia della terra, un’hypercar da ben 380 km/h (ma solo perché limitata elettronicamente).  Un sogno ad occhi aperti per le migliaia di appassionati che affolleranno l’Autodromo di Modena per godersi appieno lo spettacolo dei Motor1Days: sarà un weekend al cardiopalma, il posto giusto per toccar con mano tutto ciò che l’eccellenza dell’automotive internazionale può offrire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Blitz nell'ex ristorante La Fazenda, era diventato un rifugio per clandestini

Torna su
ModenaToday è in caricamento