rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Motori Fiorano Modenese

Ferrari, Vasseur: "Abbiamo tutto per vincere, serve solo miglioramento continuo"

Prime parole del nuovo Team Principal, a margine dei test che hanno riportato le monoposto e l'entusiasmo dei tifosi a FIorano

Frederic Vasseur, nuovo responsabile della Scuderia del Cavallino, nella sua prima conferenza stampa ha ringraziato Mattia Binotto per aver dedicato del tempo a completare un passaggio di consegne dopo averlo sostituito come team principal Ferrari.

Da quello che ha visto finora Vasseur afferma di essere sicuro che la squadra possieda tutti gli ingredienti necessari per porre fine a un campionato di siccità che risale al 2008. "In primo luogo- ha dichiarato Vasseur- sono davvero convinto che alla Ferrari abbiamo tutto per vincere. La ruota gira sempre ed è solo una questione di miglioramento continuo. Per me, se faremo un lavoro migliore degli altri in un paio di mesi o anni, allora riusciremo a vincere. La F1 è un mondo che cambia e dobbiamo solo essere concentrati sul lavoro, sulle prestazioni e tutto è possibile". 

Ottimismo cui ha fatto eco l'entusiasmo dei tifosi Ferrari , che negli ultimi giorni hanno affollato il perimetro del circuito di Fiorano, dove i piloti della Rossa sono scesi in pista per i primi test della stagione 2023.

E' stato Shwartzman - collaudatore e terzo pilota che in questa stagione si alternerà in presenza alle gare con Antonio Giovinazzi – il primo a calcare l'asfalto di Fiorano, seppur con un numero limitato di giri dal momento che la pista era in condizioni tutt’altro che ottimali a causa del bagnato e delle temperature rigide di martedì 24 gennaio. Allo stop per la pausa pranzo Shwartzman aveva all’attivo 35 giri con gomme da bagnato. Nel pomeriggio uno scroscio d’acqua ha ulteriormente rallentato il programma ma Robert è comunque riuscito a completare altri 52 giri montando anche gomme da asciutto nel run conclusivo, percorrendo in totale 77 passaggi pari a 259 chilometri.

Mercoledì è stato il turno di Carlos Sainz. Lo spagnolo al mattino ha percorso 26 giri, ancora una volta in condizioni di pista molto difficili a causa dell’asfalto inzuppato d’acqua e del freddo. Carlos quando il tracciato ha iniziato ad asciugarsi ha provato anche le gomme slick, ma si è visto costretto a tornare alle Wet per colpa della scarsa aderenza. Nel pomeriggio la pioggia è caduta nuovamente su Fiorano consigliando alla squadra di non prendere rischi inutili. Carlos ha iniziato a girare con pneumatici Wet ma è poi potuto passare alle slick percorrendo 93 giri che hanno portato il totale di giornata a 119 passaggi pari a 354 chilometri. 

La SF21 p tornata a girare gioved' guidata da Charles Leclerc, per altro accompagnato dal fratello Arthur, pilota della Ferrari Driver Academy, che ha seguito l’intera tre giorni dal box. Il monegasco è uscito dai box alle 10 in punto per un giro di installazione con gomme da bagnato, ma ha poi proseguito il lavoro con pneumatici da asciutto. Complici le condizioni di pista molto migliorate, Charles fino alla pausa pranzo ha percorso ben 56 giri, completando il programma previsto. Nel pomeriggio Leclerc ha continuato a girare con gomme slick portando il totale di giornata a 123 passaggi pari a 366 chilometri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrari, Vasseur: "Abbiamo tutto per vincere, serve solo miglioramento continuo"

ModenaToday è in caricamento