Due Valli Historic, seconda perla di Montemezzo

Netta vittoria di classe, firmando tutte le speciali, unita al terzo posto nel quarto raggruppamento ed all'undicesimo assoluto sono il bottino dell'alfiere Top Drivers.

Doppietta stagionale, tra le auto storiche, per Andrea Montemezzo in un'altra classica del rallysmo in Triveneto e, dopo aver siglato la vittoria nel Città di Bassano, il portacolori di Top Drivers ha centrato il successo pure al Due Valli Historic. Il pilota di Bastia di Rovolon ha quindi regalato una splendida doppietta vestendo, per il primo anno, i colori del sodalizio con base a Vignola, sempre affiancato da Andrea Fiorin alle note.

L'appuntamento scaligero, corso in condizioni meteo che hanno rievocato i fasti di un tempo ormai dimenticato, ha visto il pilota dell'Opel Kadett GSI gruppo A, curata da Tuning Carenini, dominare la classe A/J2-2000, ponendo la firma su tutti i tratti cronometrati in programma, ed aggiungere al bottino il terzo gradino del podio nel quarto raggruppamento, unito ad un undicesimo posto assoluto che lo ha visto incassare punti chiave nel Trofeo Rally di Zona 2.

“Un 2020 anomalo ma che è andato, per noi, molto bene” – racconta Montemezzo – “ed aver vinto un Due Valli così impegnativo, era una vittoria il solo arrivare al traguardo, ci riempie di gioia e di orgoglio. Seppure la vittoria di classe possa sembrare facile all'apparenza, essendo soltanto in due in gara e con distacchi presto diventati importanti, siamo riusciti ad ottenere un ottimo terzo posto di quarto raggruppamento ed un undicesimo assoluto. Siamo molto soddisfatti per questa doppietta stagionale, colta in due eventi di spessore per il Triveneto. Ad oggi le classifiche del TRZ non sono ancora state pubblicate ma, stando ai nostri calcoli, dovremmo essere riusciti a portarlo a casa, per il secondo anno consecutivo. Attendiamo.”

Un testa a testa, quello tra le duemila gruppo A, che veniva presto congelato, già sulla prima “Cà del Diaolo” dove Montemezzo infliggeva un gap di oltre un minuto all'unico rivale al via. Al giro di boa, di metà giornata, la classe A/J2-2000 vedeva il pilota della trazione anteriore tedesca comandare agilmente le operazioni, già oltre i due minuti il vantaggio su Testa, spostando l'attenzione sulla lotta per il quarto raggruppamento, quarto ed in piena scia al podio. Una seconda tornata, sul trittico di speciali in programma, vedeva Montemezzo partire con il coltello tra i denti, nonostante le impervie condizioni meteo, e salire al terzo posto di quarto raggruppamento sulla ripetizione di “Cà del Diaolo”, dodicesimo parziale assoluto in prova. Gli ultimi due crono in programma viaggiavano sugli stessi binari ed il patavino riusciva ad archiviare un Due Valli Historic epico con una prestazione che gratifica gli sforzi di tutto il team.

“Dire che questo Due Valli è stata una gara travagliata è dire poco” – conclude Montemezzo – “perchè le condizioni nelle quali abbiamo corso sono state incredibili. Sembrava più una gara su terra che su asfalto. In certi punti le condizioni erano al limite della praticabilità. Siamo arrivati cotti alla sera perchè la concentrazione era altissima e l'errore sempre dietro l'angolo. Una gara stressante. Al pomeriggio si è aggiunta anche la nebbia sulla Cà del Diaolo. Una delle gare, forse la gara più dura della mia carriera. Stanchezza a parte siamo felicissimi.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento