Utenti in crisi economica, rinnovato l'accordo tra Hera e Comune di Modena

Il patto tra l'Ente Locale e la multiutility è stato prorogato al 2020. La rateizzazione ha riguardato lo scorso anno ben 14.000

Hera Comm e Comune firmano a Modena per tutelare le persone che fanno fatica a pagare le bollette. Il protocollo d'intesa per le utenze deboli e' stato rinnovato fino al settembre 2020 per le famiglie assistite dai servizi sociali, con l'obiettivo di evitare la sospensione delle forniture di luce, acqua e gas in caso di mancato pagamento delle bollette.

Grazie a questa misura, nel 2018 e' stato possibile evitare l'89% delle interruzioni di servizio che, senza interventi ad hoc, sarebbero invece scattate. Posto che "il piu' delle volte e' possibile intervenire prima della sospensione o quanto meno ripristinare in tempi rapidi un servizio interrotto", confermano oggi l'assessore Giuliana Urbelli e l'ad di Hera Comm Cristian Fabbri confermando il patto. 

Il protocollo d'intesa per le utenze in difficolta', in ogni caso, non e' l'unico strumento di questo tipo, visto che ad esempio rimane valida la possibilita' di accedere alla varie forme di rateizzazione: nel 2018, in provincia di Modena, i clienti che hanno usufruito di questa possibilita' sono stati oltre 14.000, per un valore rateizzato equivalente a 16 milioni di euro.

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

Torna su
ModenaToday è in caricamento