rotate-mobile
Politica

Il capogruppo Alberto Bosi lascia la lega ed entra in Alternativa Popolare

Il gruppo leghista perde un altro componente: Alberto Bosi lascia la compagine del Carroccio e fonda un nuovo gruppo consiliare, aderendo ai centristi di Alternativa Popolare

Dopo le elezioni politiche di settembre cambia ancora la geografia del centrodestra in Consiglio Comunale a Modena. La lega vede ridotto da 7 a 4 il numero dei propri consiglieri, dopo il terzo addio del gruppo. Al lasciare questa volta è addirittura il capogruppo del Carroccio, Alberto Bosi, che segna un "ritorno alle origini", entrando ufficialmente tra le fila del partito centrista Alternativa Popolare.

Bosi stesso spiega: "Dopo settimane di riflessione e dopo un confronto con diversi amici ho preso l’importante e sofferta decisione di lasciare la Lega Salvini Premier e di approdare in Alternativa Popolare, un partito che fa parte integrante della grande famiglia del Partito Popolare Europeo con una chiara visione Europeista ed Atlantista".

Alternativa Popolare, oggi presieduta da Paolo Alli e coordinata a livello nazionale dall'imprenditore Stefano Bandecchi, era nata già alcuni anni fa dalle ceneri di quello che era stato il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano. Il movimento aveva raggruppato diversi esponenti dell'area di centrodestra (da Lupi a Cicchitto, dalla Lorenzin ad Albertini e Formigoni), salvo poi vedere una diaspora verso altri lidi. 

A Modena, di fatto, il partito non aveva mai potuto contare su esponenti locali. "Al momento Alternativa Popolare è un piccolo partito con percentuali di voto basse a livello Nazionale e quindi il mio passaggio a questo partito non è dettato dalla voglia di posti di potere. Al contrario penso che sia giunto il momento che la vera politica torni ad essere se stessa svolgendo quel grande compito che ha di aiutare i più deboli e garantire la convivenza civile tra le persone in modo che ciascuna possa realizzarsi", dichiara Bosi. "Penso che Alternativa Popolare in futuro potrà dare un contributo importante in questa direzione e per questo ho deciso di mettermi al servizio pur conscio delle difficoltà di iniziare una nuova avventura e di dover lasciare molti amici della Lega con cui mi sono trovato molto bene in questi anni".

Bosi fonda quindi un nuovo gruppo consigliare e saluta i colleghi di partito, dei quali era stato coordinatore cittadino fino al congresso di qualche giorno fa: "Certamente non ho condiviso alcune scelte di Matteo Salvini, come quella di avere un atteggiamento un po' “ambiguo” sulla guerra in Ucraina, ma il motivo principale della mia scelta è quello di ritornare alle origini e cercare di rappresentare quel grande popolo moderato di centrodestra che in Italia è maggioranza e che ha fatto grande l’Italia".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capogruppo Alberto Bosi lascia la lega ed entra in Alternativa Popolare

ModenaToday è in caricamento