Politica

Altri fondi a Modena Parcheggi, M5S all'attacco dell'Amministrazione

I pentastellati criticano il nuovo ristoro in favore della società, che ha incassato quest'anno mezzo milione per coprire i mancati introiti derivanti dalla minor mobilità

Nello scorso Consiglio Comunale la Giunta ha portato una variazione di bilancio che contemplava anche un ristoro di € 350.000 in favore di Modena Parcheggi spa, il soggetto privato concessionario della gestione del Novi Park e non solo. Le opposizioni hanno aspramente criticato questa misura. Il gruppo consigliare del M5S attacca: "Già riscontriamo dubbi sulla correttezza dell’utilizzo di questo Fondo, destinato a coprire minori entrate o maggiori spese del Comune (non dell’Ente concessionario), ma, soprattutto, per l’ennesima volta dobbiamo rimarcare quanto ben poco efficace si stia confermando l'operazione Novi Park.  Questa operazione - che, a detta di chi la volle e la difende strenuamente anche oltre ogni evidenza, avrebbe "risolto i problemi di parcheggio per i prossimi 50 anni” senza “alcun danno economico per il Comune” - rappresenta, anno dopo anno e senza alcuna soluzione di continuità, un salasso economico per i cittadini, che da un lato si trovano ad avere un servizio pessimo (come dimostra il fatto che il parcheggio è il più delle volte vuoto) e, dall’altro, a dover coprire le perdite del Concessionario".

"Ricordiamo che, con altra variazione di bilancio, la Giunta aveva già utilizzato il Fondo Funzioni Fondamentali (quindi, soldi dei cittadini) per coprire il mancato pagamento della annualità del canone di concessione per il 2020 (€ 127.000). Pertanto, i cittadini, per il tramite del Fondo Funzioni Fondamentali, quest’anno hanno riconosciuto al concessionario quasi 500.000 euro … ecco come si stanno risolvendo “i problemi di parcheggio per i prossimi 50 anni". Noi riteniamo che sarebbe stato più opportuno utilizzare risorse pubbliche per assicurare ristori a tante altre categorie economiche e a tanti altri concittadini  che hanno subito cospicui danni dall’emergenza Covid, come noi 5Stelle avevamo proposto negli emendamenti al Bilancio. Noi riteniamo che sarebbe più opportuno destinare risorse alla realizzazione di un trasporto pubblico locale degno di una città come Modena, come noi 5 Stelle stiamo proponendo dall’inizio della Consiliatura", proseguono i pentastellati.

"Ci chiediamo come mai non siano mai state apportate, come sarebbe possibile, modifiche alla Concessione in favore del Comune, nonostante vi siano stati anni in cui i risultati d’esercizio hanno presentato dati migliori rispetto al precedente, mentre oggi, quando il risultato d’esercizio è inferiore, si interviene per ristorare il concessionario con risorse pubbliche. Ribadiamo come sia vitale uscire quanto prima da questa Concessione capestro e riacquisire la gestione in house del parcheggio, onde evitare di dover coprire con denaro dei cittadini i costi del concessionario privato, a fronte, tra l'altro, di continui ribassi del canone e allungamenti della concessione".

"Su tutte queste nostre proposte l’Amministrazione è sorda e i modenesi si ritrovano un sistema della sosta inefficace, un trasporto pubblico locale inadeguato e risorse pubbliche (soldi dei cittadini) che vengono utilizzate per ristorare un concessionario a cui, negli anni, è stato ridotto il canone ed è stato prolungato il contratto. Oltre il danno, la beffa ... e i cittadini pagano", chiosa il MoVimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altri fondi a Modena Parcheggi, M5S all'attacco dell'Amministrazione

ModenaToday è in caricamento