menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amianto sui capannoni della festa Pd di Ponte Alto, il M5s torna all'attacco

Movimento 5 Stelle: "Visitatori e volontari della festa Pd erano informati della possibile presenza di amianto?". Depositata interrogazione in comune. Lo scorso anno il Pd aveva fornito rassicurazioni: "Nessun pericolo per visitatori e volontari"

Due enormi coperture in fibra di amianto, utilizzate per eventi pubblici e iniziative politiche da diversi anni “sotto cui sono transitate migliaia di persone”. La zona in questione è quella di Ponte Alto a Modena, in cui ogni anno il Pd organizza le proprie feste provinciali. Un caso ormai noto che ritorna ciclicamente nel dibattito politico cittadino, questa volta sollevato dal Movimento 5 Stelle Modena, che ha depositato un'interrogazione in Consiglio comunale.

“Le coperture in amianto si troverebbero nelle due aree utilizzate fino al 2014 una come 'arena sportiva' e 'spazio bimbi', e l'altra per allestimenti, dibattiti e mostre varie, ma anche per cene ed eventi – scrivono i grillini in una nota”. Come noto Ponte Alto è un area di origine industriale, all’interno della quale esistono due importanti fabbricati facenti parte della ex fornace Vigarani. 

“Dalla documentazione fotografica- prosegue il M5s - si può ben notare la possibile presenza di cemento amianto nelle coperture delle due aree, con l’aggravante di numerosi fori e fessurazioni nelle stesse lastre che rendono la struttura soggetta al rischio di “rotture” e diffusione di fibre pericolose per la respirazione, ovviamente anche durante eventi e iniziative”

“Adesso che ad avere il problema amianto è il Pd, non vorremmo che le ragioni di partito e i profitti della festa fermassero la bonifica. Non vorremmo cioè avere due pesi e due misure, a danno di visitatori ignari e residenti della zona. Del resto la situazione dei due capannoni a Ponte Alto è nota da tempo”.

I grillini chiedono quindi alla Giunta se è stata data autorizzazione da parte del Comune di Modena allo svolgimento della festa Pd, se esiste la documentazione dell’ASL locale in grado di certificare la sicurezza del sito, e se sono state fatte analisi sulla presenza di cemento amianto nelle coperture in questione. La criticità era stata sollevata anche lo scorso anno alla vigilia dell'inaugruazione della kermesse dei democratici, che avevano però fornito ampie rassicurazioni, sostenendo a seguito di verifiche tecniche che “non esiste alcun pericolo non solo per i visitatori della Festa, ma anche per i volontari che quotidianamente si muovono nell’area di Ponte Alto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento