rotate-mobile
Politica Piazza Grande

Amministrative, il candidato sindaco di Forza Italia è Andrea Galli

I vertici provinciali richiamano l'unità del partito, compattato attorno al nome di Andrea Galli, candidato "politico" che punta a superare il M5S per entrare nel ballottaggio. Coalizione lontana, per ora Forza Italia balla da sola

Dopo un travagliato percorso durato mesi, in cui si sono susseguiti incontri e riunioni ristrette, Forza Italia ha pubblicamente sciolto la riserva sul proprio candidato sindaco, confermando il nome già annunciato a mezzo stampa, ovvero quello del consigliere comunale Andrea Galli. Galli ha incassato il sostegno dei vertici del partito modenese e dei colleghi in Municipio: “C'è grande unità all'interno di Forza Italia – ha spiegato Enrico Aimi, uno dei tre coordinatori provinciali, tessendo le lodi del candidato - Nel momento in cui abbiamo dovuto scegliere un percorso condiviso, tutti i consiglieri hanno impiegato solo poche ore a compattarsi intorno al nome di Galli. Non abbiamo dato l'avvilente spettacolo che invece ci ha fatto vedere il Pd attraverso le sue primarie”.

“Posso dire con orgoglio che la candidatura di Galli è espressione dell'intero partito – ha aggiunto Aimi - Andrea Galli è un candidato politico, scelto per la sua capacità anche di sfondare a sinistra sui temi sociali, o su questioni come sicurezza e lavoro. Spesso vi è timore fra i candidati della cosiddetta società civile, mentre Galli è un candidato che ha dimostrato coraggio e che possiede grande esperienza e conoscenza della macchina amministrativa”.

Aimi ha sottolineato ripetutamente proprio la natura “politica” di Galli, che proviene dalla storia della destra modenese: già consigliere per Alleanza Nazionale, è stato rieletto nel 2009 con il PdL, per poi passare al gruppo della Lega Nord e rientrare successivamente tra le fila dello stesso PdL e aderire infine alla rinata Forza Italia. Presentando il proprio nuovo ruolo, Galli ha dichiarato: “Il nostro programma è stato costruito giorno dopo giorno in 5 anni di esperienza di opposizione in Consiglio Comunale. Tra i punti più qualificanti sicuramente l'attenzione alla sicurezza dei cittadini, l'attenzione alla viabilità che è stata molto spesso compromessa e un'attenzione a quelle azioni che possono riportare Modena a ciò che è stato in passato. Il leit-motiv che potremmo scegliere per questa campagna elettorale è: l'orgoglio di tornare ad essere ciò che siamo stati. Bisogna che le eccellenze del passato vengano riportate al centro della nostra attività”.

Da più parti, durante la conferenza stampa, è stato richiamato il senso di compattezza del gruppo consiliare e il ruolo fondamentale del capogruppo Adolfo Morandi, che, in una sorta di tandem con Galli, è già stato incaricato di redigere il programma elettorale. Flavio Morani, che insieme a Lenzini ed Aimi forma l'attuale coordinamento provinciale, ha invece rimarcato l'orgoglio di ripresentare dopo anni una lista targata Forza Italia e ha spiegato il metodo che ha portato alla scelta del candidato: “La scelta di Galli viene dalla base e non è assolutamente un nome calato dall'alto. Abbiamo consultato – spiega Morani – la nostra base, che è composta dai consiglieri comunali, i consiglieri di circoscrizione, i militanti, gli iscritti e i presidenti dei Club Forza Silvio nati in queste settimane. Andrea Galli è un candidato voluto dal popolo di Forza Italia”.

Ancora aperto e problematico il tema delle alleanza per una coalizione unica di centrodestra, nei confronti del quale Forza Italia ha deciso di imprimere un'accelerazione presentando già un candidato evidentemente non ancora condiviso. L'unitarietà pare molto lontana, ma il coordinatore Aimi non dispera: “Rivolgo un appello per l'ennesima volta agli amici del Nuovo Centrodestra, di Fratelli d'Italia, di Fare o della altre liste civiche: mi auguro che la coalizione si possa allargare. Se così non sarà, la sfida non ci spaventa: andremo avanti uniti e compatti, che è già un segno di vittoria. Galli è un candidato politico – conclude Aimi, con esperienza e giovane: non si capiscono le ragioni di chi non lo accetta, se non il tentativo di indossare ancora il cappello con la piuma di consigliere comunale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, il candidato sindaco di Forza Italia è Andrea Galli

ModenaToday è in caricamento