rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica Zona Artisti / Via Guarino Guarini

Via Guarini, vegetazione selvaggia e topi nell'area verde dimenticata

Vittorio Ballestrazzi raccoglie le proteste dei residenti. Nell'area sarebbe dovuto nascere un parco giochi, ma oggi è terra di nessuno, con pericoli per l'igiene pubblica. L'ex consigliere chiede un incontro pubblico all'Amministarzione

Tra via Guarini e via Michelangelo Buonarroti si estende un'ampia area verde di quasi 3mila mq, che ormai da molto tempo è lasciata a sé stessa, con rari interventi di manutenzione da parte del Comune. Il terreno è completamente incolto e la vegetazione cresce in modo disorganizzato, preoccupando i residenti anche per la presenza di topi, che nella stagione estiva trovano rifugio tra l'erba e gli arbusti e fanno la spola tra i cassonetti dell'immondizia posti su due lati dell'area.

A denunciare l'incuria di questa zona è l'ex consigliere comunale Vittorio Ballestrazzi, di modenasaluteambiente.it, il quale spiega: “L'area dovrebbe essere di proprietà del Comune di Modena. Qualche anno fa è stata oggetto di interventi di urbanizzazione primaria, in funzione della realizzazione di un parco giochi per bimbi, come previsto da un progetto di urbanistica partecipata riguardante anche altre aree verdi della stessa zona”.

Ma oggi è evidente a tutti che qualsiasi ipotesi di bonifica è ferma. “Sarebbe apprezzabile che l'Amministrazione comunale organizzasse un incontro, aperto ai cittadini che abitano nelle vicinanze – propone Ballestrazzi – per spiegare cosa si può fare con le risorse economiche a disposizione chiedendo, se necessario, l'aiuto dei cittadini nella cura e manutenzione dell'area”.

L'ex grillino suggerisce inoltre un “rapido intervento di sfalcio e disinfestazione dell'area salvaguardando gli alberi e gli arbusti che, nel frattempo, sono cresciuti e offrono gratis un'ombra da favola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Guarini, vegetazione selvaggia e topi nell'area verde dimenticata

ModenaToday è in caricamento