Politica

L'Ausl replica alla Cgil: "Nessun caos, sui cartellini allarmismo ingiustificato"

L'Azienda sanitaria respinge al mittente le accuse mosse dal sindacato e ribadisce il rispetto degli accordi: "Tutte le variabili stipendiali saranno riconosciute e retribuite regolarmente"

"Sulla gestione dei cartellini nessun danno alle spalle dei dipendenti dell’Azienda USL: in merito a quanto riportato oggi dai giornali, di vero c’è solo l’allarmismo ingiustificato provocato dal sindacato, questo sì, a scapito dei lavoratori. Il nuovo sistema è a regime e i sindacati stessi sono stati costantemente informati sullo stato di aggiornamento del software".

E' chiara la posizione assunta dall'Ausl di Modena a seguito della polemica innescata dalla Cgil, chi ieri aveva denunciato una situazione caotica dovuta da un lato al nuovo sistema informatico per la gestione delle presenze dei lavorarori e dall'altro aveva rimascato una disputa sugli accordi circa il trattamento degli straordinari.

"I dipendenti siano certi che non sarà loro tolto alcun tempo lavorativo: lo straordinario, le ferie, i permessi autorizzati saranno riconosciuti nel rispetto degli accordi vigenti, com’è sempre avvenuto. I possibili rallentamenti nel riconoscimento delle variazioni rispetto al profilo orario previsto saranno recuperati in modo da consentire il pagamento di tutte le variabili stipendiali", aggiunge l'Ausl.

"L’Azienda non persegue obiettivi di efficienza ed economicità a scapito dei propri dipendenti, e rispedisce dunque al mittente anche le accuse sulla mancata applicazione degli accordi - sottolinea una nota - Nei tempi e nei modi stabiliti dall’accordo quadro del 2017 e dal vigente integrativo aziendale, il riconoscimento e pagamento di tutte le variabili stipendiali è sempre stato garantito, e continuerà ad esserlo anche a fronte dell’impegno richiesto dal cambiamento delle procedure informatiche: a luglio, come previsto, saranno retribuiti gli straordinari. Gli operatori dell’Ufficio personale stanno procedendo alla formazione dei coordinatori e dei responsabili di struttura rispetto alla nuova gestione dei cartellini. Allarmismo infondato quindi, oltre che inutile, che l’Azienda auspica non sia anche strumentale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ausl replica alla Cgil: "Nessun caos, sui cartellini allarmismo ingiustificato"
ModenaToday è in caricamento