rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Politica Cittanova / Strada Pomposiana

Pista Marzaglia, Giacobazzi: "Difformità, ma il Comune non interverrà"

Sotto l'assedio di Sinistra per Modena e Movimento 5 Stelle, l'assessore all'urbanistica ammette le inadempienze, ma scarica sulla Provincia l'onere delle decisioni più immediate

Le difformità della Pista Marzaglia non sono sparite. Le irregolarità ambientali e acustiche nell’opera realizzata dalla Vintage Spa rimangono. Tuttavia “finchè la Provincia non dichiarerà gravi e inderogabili le inadempienze della ditta che sta realizzando il progetto, il Comune non interverrà”.

Sono le parole dell’assessore all'urbanistica del Comune di Modena, Gabriele Giacobazzi in riferimento alla “alla prescrizione correttiva dell'ente di viale Martiri”, che lo scorso dicembre stilava le irregolarità del progetto. Giacobazzi risponde alle insistenti richieste di chiarimento da parte del consigliere Federico Ricci di Sinistra per Modena e di Sandra Poppi, consigliera del Movimento cinque stelle e ammette: “Dal punto di vista della realizzazione urbanistica la situazione è regolare, spiega Giacobazzi, ma ben diversa è la situazione rilevata a livello ambientale”.

“I rimboschimenti previsti dalla Via non ci sono mai stati : dopo il recente atto di diffida della Provincia è stato chiesto a Vintage di realizzare un nuovo progetto che, nuovamente, li preveda. I monitoraggi sui passaggi degli animali nella zona della pista si sono fermati ai primi tre anni (dal 2008 al 2010 inclusi) mentre i monitoraggi sugli attraversamenti di animali nei sottopassaggi, pure previsti, non sono mai stati effettuati”.

Non mancano inoltre i problemi di carattere acustico: “Sul rilevamento dell'impatto acustico c'è un ritardo: una analisi strumentale non è mai stata realizzata, nonostante la prescrizione, in attesa di definire le metodologie di misura. Ora, però, sempre per effetto dell'atto della Provincia, l'azienda ha 90 giorni di tempo per realizzarlo”. Tante, troppe le difformità, i lati oscuri di questo progetto. L’assessore ammette le inadempienze, ma scarica l'onere delle decisioni sulla Provincia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista Marzaglia, Giacobazzi: "Difformità, ma il Comune non interverrà"

ModenaToday è in caricamento