rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica Formigine / Via Adriano Fiori, 23

Le “Balle” su Giovanardi, il senatore pubblica il compendio dei fraintendimenti

Sarà presentato il prossimo venerdi a La Meridiana il libro del veterano modenese del PdL "Balle.Tutte le volte che mi hanno frainteso”, che raccoglie le infinite polemiche che lo hanno visto assoluto protagonista in questi anni

In questi, lunghi, anni di impegno politico il senatore Carlo Giovanardi ha attirato frequentemente su di sé la luce dei riflettori, a causa si ripetute dichiarazioni che hanno puntualmente trovato oppositori scandalizzati e giornalisti pronti a riempire le pagine dei giornali di botta e risposta, accuse e precisazioni. La precisione e la continuità con cui il senatore ha fatto parlare di sé per le sue posizioni apparentemente non conformi è ormai diventato un leitmotiv dell'informazione, della Rete e dello scontro politico, assumendo quasi le forme di un copione riscrivibile e buono per tutte le stagioni.

Dalle posizioni in difesa della famiglia tradizionale, ai limoni in piazza, dalle accuse di bigottismo agli interessi sul gas di Rivara, fino alle sparate sui casi giudiziari come quello Cucchi o Aldrovandi, Giovanardi è sempre stato allo stesso tempo facile bersaglio e abile cecchino. Ed ora, nel solco della migliore tradizione editoriale, ha deciso di raccogliere in un libro questo mare magnum di polemiche e dibattimenti. Il volume sarà presentato in anteprima a Casinalbo, presso il Club La Meridiana, il prossimo venerdì 8 novembre. 

"Balle.Tutte le volte che mi hanno frainteso”, questo il titolo del libro (Koinè Nuove Edizioni – 12 euro), nel quale il sette volte parlamentare si toglie molti sassolini dalle scarpe e con la forza polemica che lo caratterizza, si sfoga, si confessa alla luce del sole. Si tratta dunque di un libro “tosto” ed estremamente documentato suddiviso in dodici capitoli di 158 pagine, arricchite da foto e da “preziose” tabelle esplicative che documentano le “verità” di Carlo Giovanardi, oggi di nuovo sulla cresta dell'onda, in rotta con l'idea di Forza Italia 2 voluta da Berlusconi.

“Giovanardi non ha altro potere che quello conferitogli dalle proprie convinzioni e da un coraggio leonino senza il quale non avrebbe mai potuto affrontare gli sciacalli dei media, giornalisti capaci di muoversi solo in branco, perfettamente allineati alla moda ideologica del momento – sottolinea il giornalista-scrittore Camillo Langone che ha curato la prefazione al libro, che poi aggiunge - Giovanardi accetta e si presta, piuttosto eroicamente, a difendere il principio di realtà combattendo le chiacchiere, le fanfaluche, le dicerie, le parole e i numeri in libertà. "Balle." è un catalogo di idiozie che avrebbe fatto la gioia di Flaubert e riempito la vita di Bouvard e Pècuchet. Quello giovanardiano è il repertorio di luoghi comuni e dei dati falsi che ingombrano il cervello dei parlamentari e portano alla produzione di leggi tanto sbagliate quanto insostenibili finanziariamente. Non si salva nessuno, non i giornalisti, il cui scrivere a vanvera è qui svelato, non la cosiddetta gente, bramosa di horror e di fiabe, non i cosiddetti politici, portati a spasso dai social network e nemmeno i cosiddetti tecnici”. A rigor di logica, ci aspettiamo una grossa polemica sulla pubblicazione di questo libro, per non tradire le aspettative di nessuno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le “Balle” su Giovanardi, il senatore pubblica il compendio dei fraintendimenti

ModenaToday è in caricamento