menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasformare il Cie in una casa-lavoro, Baruffi interroga il Ministero

Il deputato modenese del Pd accoglie e porta a Roma la proposta del Garante Desi Bruno e del sindaco Pighi di destinare i locali del Cie ai lavori socialmente utili per i detenuti di S. Anna

Condivide la proposta avanzata dal gruppo Carcere-città, e si impegna “ad approfondirla con i soggetti interessati, a verificarne la fattibilità col governo e a sostenerne le ragioni in parlamento”. È il deputato Pd Davide Baruffi che all'agenzia Dire ha dichiarato di voler prendere a cuore il tema del carcere modenese sostenendo il progetto di trasformazione del Cie di Modena, ormai definitivamente dismesso, in struttura di lavoro al servizio del carcere e dei detenuti del Sant'Anna.

“Si tratta di una proposta seria, giustamente rilanciata dal sindaco Pighi e in linea con le indicazioni della Garante dei detenuti Desi Bruno -  spiega Baruffi – e  per questo interrogherò il Ministro competente circa questa possibilità”. Secondo l'ex segretario provinciale del Pd, il Cie ha “esaurito la sua funzione, dimostrandosi uno strumento tanto inefficace quanto ingiusto”. “Per di più inutilmente costoso - continua il deputato analizzando lo stato delle cose - ed è necessario e urgente un cambiamento normativo importante in materia di immigrazione, ingresso ed espulsione, cui deve corrispondere una trasformazione degli strumenti e delle strutture dedicate”.

L'idea è che il vecchio Cie, anche per la contiguità fisica al carcere di S.Anna, possa rigenerarsi in un luogo di formazione, lavoro e riscatto sociale e già ieri Baruffi ha sottoscritto una proposta di legge - primo firmatario il collega Ernesto Preziosi - che modifica il l'ordinamento carcerario per affermare in modo chiaro e inequivocabile come “lavoro e formazione professionale debbono essere il fondamento del trattamento penitenziario”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagi, 98 casi nel modenese. Sei ricoveri e due decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento