rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica San Faustino / Viale Italia

Black Lives Matter, centinaia al Parco Ferrari per dire no alla violenza

Tanti giovani e non solo si sono dati appuntamento nel pomeriggio per l'evento modenese che segue ai fatti di Minneapolis

Oggi pomeriggio si è svolta anche a Modena una "tappa" dell'evento Black Lives Matter, ormai diffuso in larga parte del mondo. Si tratta della mobilitazione antirazzista nata come conseguenza della morte di George Floyd, il 46enne afroamericano ucciso durante un arresto della polizia a Minneapolis.

Alcune centinaia di persone, semplici cittadini e associazioni, hanno aderito al richiamo degli organizzatori modenesi e si sono ritrovate dalle 16 al Parco Ferrari. Nutrita anche la presenza di giovani di colore, che si sono alternati al mocrofono scandendo appelli all'antirazzismo e alla non violenza, fra una selva di cartelli pieni di slogan a tema e di pugni alzati al cielo.

Gli organizzatori della protesta hanno spiegato: "La matrice razzista non è solo negli Stati Uniti, ma è presente anche in Italia. Chiunque augura la morte ai migranti, chiunque augura che i loro barconi sprofondino negli abissi, chiunque critica la diversità, chiunque usa la violenza per denigrare, chiunque non ha il tuo stesso diritto solo per il suo colore della pelle, per la religione che professa, per l'orientamento sessuale è complice del razzismo. Questa marcia, questa manifestazione serve a indirizzare l'Italia in una nuova era! Questo movimento si promuove  per: Smetterla di rimandare tutte le volte la riforma per la cittadinanza, smetterla di essere Pro alla ''Afrofobia'', Smetterla di associare ogni reato all'uomo nero, Smetterla di essere impassivi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black Lives Matter, centinaia al Parco Ferrari per dire no alla violenza

ModenaToday è in caricamento