rotate-mobile
Politica

Liberazione, il governatore Bonaccini prepara una legge per la Memoria

La storia diventerà una legge regionale. Stefano Bonaccini ha indicato come prioritario del proprio mandato una norma sulla memoria, per tutelarne le esperienze locali e i luoghi

"Settant’anni dalla fine della guerra. Settant’anni dalla Liberazione. Scritta così, con la maiuscola e senza altre parole che la accompagnino. Perché non ha bisogno di spiegazioni per essere compresa, ha invece bisogno di essere ricordata".
Inizia così il messaggio del presidente della Regione Stefano Bonaccini, pubblicato sul suo sito in ricordo del 25 aprile 1945.

"Dobbiamo fare memoria. -prosegue il Presidente - Dobbiamo celebrare quella pagina di storia che permise al nostro Paese di liberarsi dall’occupazione nazista, dalla dittatura fascista, dal dramma della guerra. Una storia fatta da tanti eroi spesso rimasti anonimi".

"Tra gli obiettivi del nostro mandato - annuncia Bonaccini - c’è la definizione di una legge per la promozione e la valorizzazione della memoria e dei luoghi della memoria" e conclude: "Questa giornata è un tributo alla pace, e ci impegna a lavorare non solo oggi ma ogni giorno per difenderla, preservarla e tramandarne la cultura".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberazione, il governatore Bonaccini prepara una legge per la Memoria

ModenaToday è in caricamento